Carenze all’ospedale di Boscotrecase, il direttore Vitiello: “Nessuna inerzia. Ecco ciò che abbiamo realizzato”

“Inerte a chi? Le parole dei sindacati sono strumentali e offensive per la dignità umana e professionale”: così il direttore sanitario dell’ospedale di Boscotrecase “S. Anna e Maria Ss. della Neve” Nicola Vitiello ha rispedito al mittente le accuse mosse contro di lui nelle scorse ore dalle organizzazioni sindacali che hanno addirittura chiesto la rimozione del professionista.

I sindacati, infatti, hanno scritto al direttore generale dell’Asl Na3 Sud Antonietta Costantini una lettera dove si elencano le “colpe” di Vitiello: chiusura del reparto di Ostetricia e ginecologia, rottura della caldaia, gestione del personale, reparto di Oculistica trasferito all’ospedale di Torre del Greco.

“Anche il più sprovveduto che ha dimestichezza di organizzazione sanitaria – ha detto Nicola Vitiello – sa che non possono essere attribuite a responsabilità del direttore sanitario. E’ indispensabile ed improcastinabile una posizione ufficiale dei vertici aziendali nel rispetto della verità.

I responsabili delle Unità Operative del presidio ospedaliero di Boscotrecase in una riunione tenutasi recentemente presso la Direzione sanitaria hanno dichiarato a verbale la propria stima, fiducia e Solidarietà all’operato del direttore sanitario rispetto alle suddette accuse. La gestione personale poi da anni rappresenta la vera e grande emergenza della Sanità per tutte le Aziende Sanitarie della Regione Campania e non solo quindi per Boscotrecase”.

Vitiello ha quindi risposto con quanto realizzato nella struttura negli ultimi anni: Tac (predisposizione locali e attivazione); emodinamica (locali ed apparecchiatura, non ancora in funzione per carenza di medici emodinamisti); locali per il Cup e la riscossione ticket; sala convegni e formazione; locali per lo stoccaggio di rifiuti speciali; manutenzione straordinaria del pronto soccorso con realizzazione di quattro posti letto per l’Osservazione Breve; attivazione di locali con sei posti letto per la Cardiologia; attivazione della terza sala Operatoria; manutenzione ordinaria locali ex Ginecologia per accogliere la Uoc Pediatria.

Tra gli interventi previsti e già finanziati, invece: la manutenzione ordinaria dei locali Pediatria per l’Uo Otorinolaringoiatria; lavori per i locali allo stato occupati dall’Orl per la definitiva attivazione di dodici posti letto di Cardiologia e Utic; Rianimazione, posti letto e locali attrezzati per la Chirurgia Vascolare; ristrutturazione del reparto di Neurologia ed Anatomia Patologica, Servizio psichiatrico diagnosi e cura; sistemazione aree esterne, parcheggio con sistema fotovoltaico, realizzazione camera calda al pronto soccorso, allargamento locali spogliatoio per il personale ed archivio.

“Tutto quanto è stato realizzato e sarà realizzato – ha continuato Vitiello – è possibile solo grazie all’impegno del personale che realmente lotta per il buon funzionamento e la crescita del presidio ospedaliero. L’ospedale di Boscotrecase ha necessità per la sua sopravvivenza e crescita di supporto ed impegno della comunità e della rappresentanza politica ed istituzionale (assente, nonostante da tempo a conoscenza delle problematiche e più volte sollecitata), non di terrorismo mediatico in un contesto sociale estremamente sofferente per le condizioni socio-economiche ed ambientali, dove Boscotrecase rappresenta una delle poche risposte al fabbisogno di salute per la popolazione”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteOspedale “Loreto Mare”, bomba carta durante manifestazione: panico a Napoli
SuccessivoTorre del Greco, la madre gli nega i soldi per la droga: minacce di morte e lancio di oggetti. Arrestato 30enne
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.