I dinosauri in carne e ossa nell’oasi degli Astroni di Napoli

708

Puoi sopravvivere a un’estinzione di massa come quella che nell’era del Mesozoico ha annientato i dinosauri? Per avere una risposta a questo sconcertante interrogativo, basta chiedere a chi di estinzioni se ne intende, e cioè al team di paleontologi e artisti che, a partire dallo studio dei fossili, ha riportato “in vita” i dinosauri in carne e ossa nell’oasi del Wwf degli Astroni di “Agnano” a Napoli.


Dal 4 marzo al 5 novembre 2017, grazie alla mostra realizzata da GeoModel e promossa dall’associazione Paleontologica Appi, la riserva naturale degli Astroni si trasformerà in una sorta di Jurassic Park.

Il cratere vulcanico sarà popolato da una quarantina di ricostruzioni a grandezza naturale di questi giganteschi animali estinti, compreso il terribile T-Rex e il Diplodoco e tante altre specie vissute in un arco di tempo di 400 milioni di anni, dal Paleozoico fino ai giorni nostri: come il Mammut e l’uomo di Neanderthal, simboli dell’era glaciale

La mostra evento a tema preistorico offrirà ai visitatori un’esperienza di sicura suggestione in un contesto altrettanto spettacolare: oltre 6 chilometri di percorso in una natura incontaminata e gli interni della Torre Borbonica.

“Con questa edizione napoletana di ‘Dinosauri in Carne e Ossa’ ospitata da Wwf abbiamo scelto di focalizzare la mostra sul tema dell’estinzione, proponendolo nell’itinerario di visita, nell’attività didattica e negli eventi”, ha spiegato uno dei curatori, Simone Maganuco, paleontologo riconosciuto a livello internazionale che ha firmato anche le ultime ricerche su Scipionyx, il cucciolo di dinosauro campano meglio noto con il soprannome di “Ciro”.

“Puntando su un allestimento spettacolare in un contesto spettacolare, vogliamo coinvolgere i visitatori con un intrattenimento di qualità, appassionandoli alla Scienza, alla paleontologia e alla storia della Vita in tutte le sue forme”.

Orari di apertura della mostra: il venerdì pomeriggio dalle 14.30 alle 18,30 (con chiusura delle biglietterie alle 16,30), il sabato, domenica e festivi dalle 9,30 alle 18,30 (con chiusura delle biglietterie alle 16,30). Per gruppi e scolaresche è visitabile tutti i giorni, ma è necessaria la prenotazione al numero 081 18909684.

Ornella Scannapieco