Giovani di Volla Contro la Violenza, un concorso per le scuole

330

Negli ultimi anni, l’8 marzo sta cambiando. Siamo tutti più concentrati a combattere la violenza contro le donne, piuttosto che pensare a festeggiare. Questo giorno è sempre più dedicato a convegni e attività pensate per educare a combattere episodi tragici come i tanti casi di femminicidio o la violenza in generale, legati, purtroppo a sempre più frequenti fatti di cronaca nera.

“Siamo sicuramente tutti d’accordo nel sostenere che per evitare questi episodi di violenza bisogna iniziare dalla prevenzione, quindi con l’educazione in etá scolastica. Formare oggi un giovane che diventi l’adulto rispettoso di domani, deve essere il nostro obiettivo principale”.

L’assessore Cirelli ed il sindaco Viscovo

Il sindaco di Volla, Andrea Viscovo e l’assessore Federica Cirelli con il sostegno di tutta l’amministrazione comunale, sono orgogliosi di presentare il concorso: GIOVANI DI VOLLA CONTRO LA VIOLENZA. Tutte le classi delle Scuole Medie e Superiori di Volla sono invitate a partecipare a questa speciale iniziativa che consiste nel produrre un contenuto che possa essere un chiaro segnale di stop alla violenza sulle donne e alla violenza in generale.

IL REGOLAMENTO

Ogni classe, tramite un profilo scelto di un rappresentante della stessa ( o inviando il contenuto all’Ass. Cirelli scrivendo alla pagina Facebook), dovrà recarsi sul gruppo Facebook ‘Giovani di Volla – Contro la Violenza‘ e pubblicare un solo post per classe. Il contenuto del post può essere una frase, una foto, un immagine, un video ecc.: liberate la fantasia. Il post dovrá essere, infine, “firmato” con il nome della scuola e la classe di appartenenza. Il termine ultimo per consegnare o postare le opere é il giorno 10 marzo prossimo. Nel caso di video o foto dove sono ripresi gli studenti, spetterá al referente di classe chiedere l’autorizzazione per la privacy ai genitori degli alunni minorenni ripresi nello scatto. Il contenuto che avrá più preferenze ( mi piace ) sará premiato personalmente dal Sindaco di Volla.