Pimonte, elezioni 2017: rottura tra Gargiulo e Palummo. Pronta una terza coalizione?

477

pimonte michele palummoPimonte: nuova rottura tra Giuseppe Gargiulo e il sindaco Michele Palummo. Dopo i segnali di pace arrivati nei giorni scorsi, tra l’ex vicesindaco e la civica Pimonte Libera spirano di nuovo venti di guerra.

La compagine amministrativa uscente a Pimonte non avrebbe infatti accettato le condizioni poste da Gargiulo e dall’ex primo cittadino Luigi Amodio, che prevedevano una equa distribuzione dei candidati nella lista e, soprattutto, il taglio del 70% relativo alle indennità degli assessori.

Adesso sul futuro prossimo di Gargiulo c’è un grande punto interrogativo. Proverà ad allestire una terza coalizione, equidistante da Palummo e dal centrosinistra di Carmine Palomba? Oppure avvierà un dialogo proprio con le opposizioni?

Tra qualche giorno se ne saprà certamente di più. Intanto questa sera, nella locale sezione di via Rivozza, si terrà una importante riunione del Partito Democratico in vista delle elezioni amministrative di primavera.

All’ordine del giorno, oltre alla discussione sugli scenari futuri del partito, si parlerà anche del prossimo congresso. Confermata per il momento la convergenza sul candidato sindaco di Pimonte Carmine Palomba: sarà lui a sfidare nelle urne il primo cittadino uscente Michele Palummo.