Savoia – Afragolese: un 1-0 che placa gli animi

436

Con il ritorno in panchina di Fabiano, il Savoia torna alla vittoria e lo fa contro la temibile Afragolese, che è anche la diretta concorrente in classifica. Gli animi dei tifosi sono molto caldi, sia per l’importante scontro e sia perché per molti questa partita rappresenta l’ultima chance che ha il Savoia per rimanere in corsa per la vittoria del campionato.

Il Savoia , per questa gara, dovrà fare a meno dell’indisponibile Tulimieri, al suo posto gioca dal primo minuto Borrelli, il quale formerà insieme ad Onda ed Esposito, il tridente offensivo.

A far ritorno al Giraud due grandi ex della stagione 2013/2014, ovvero Alessio Gargiulo e Pasquale Carotenuto che vestono ora la maglia rossa dell’Afragolese.

 

La Partita –

L’avvio è subito arrembante per l’Afragolese, infatti all’ 8’ Carotenuto si rende subito pericoloso da calcio d’angolo, il  numero 10 ospite con uno stop di petto ed un tiro al volo di destro costringe Gallo ad una super parata e a deviare in angolo.

La partita si innervosisce per entrambe le squadre e dagli spalti iniziano ad essere lanciati diversi oggetti, tra cui anche un lacrimogeno, che finisce sul terreno di gioco e obbliga l’arbitro a chiedere allo speaker di far placare gli animi.

 

Al 41’ la prima occasione per il Savoia con  Guarro, che calcia una buona punizione dal limite dell’area di rigore che la barriera devia costringendo Pardo ad una gran parata.Al 46’ Onda sciupa l’occasione più ghiotta e forse l’unico vero pericolo creato dai bianchi nel primo tempo allungandosi la palla in area senza calciare e consentendo a Pardo l’uscita e la parata facile.

Il primo tempo finisce dopo un solo minuto di recupero.

 

Al 12’ come di incanto Onda verticalizza con un gran passaggio rasoterra per Prevete,  che si gira e scarica un gran destro dalla destra dell’area  di rigore ed incrociando per l’1-0 del Savoia. Lo stadio esplode e le polemiche sulla mancata reazione degli ultimi tempi della squadra Al 48’ Esposito sciupa l’occasione per chiudere la partita dopo un’ottima azione di Guarro sulla fascia tirando alto di prima.

 

La partita si conclude dopo 5 minuti di recupero. Un Savoia non spettacolare ma sempre lucido durante la partita, che dimostra una grande organizzazione.  La quadra di Torre Annunziata però. dovrà fare molto meglio se vorrà ottenere la vittoria , tra due settimane, contro il Portici. Mancano poche giornate e la corsa alla vittoria, a questo punto, non accetta errori.

 

TABELLINO GARA:

 

Savoia: Gallo, Adamo (’99), Castaldo, Bosco, Guarro; Prevete, Sibilli, Borrelli (’98) (dal 30’st Olimpo); Agata (dal 36’st Blasio), Esposito (dal 48’st Infimo), Onda (’98)

A disposizione: Formisano, Rocchino (’99), Olimpo (’98), Andres, Blasio, Grimaldi (’99), Infimo

Allenatore: Fabiano

Afragolese: Pardo (’97), Maiello, Loreto, Gargiulo L., De Chiara (’98); Gargiulo A., Pesce; Di Paola, Allegretta (dal 30’st Novelli), Carotenuto; Borrelli (dal 23’st Monaco Di Monaco)

A disposizione: Maione (’98), Portene (’99), Novelli (’98), Gatta, Giraldi, Pirone, Monaco Di Monaco

Allenatore: Suppa

 

Marcatori: Prevete (13’ Sa)

 

 

Marco Ametrano

 

 

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano