Atti vandalici e tentato furto alla “Leopardi” di Torre Annunziata

388

atti vandalici scuola torre annunziata

Atti vandalici e tentativo di furto all’Istituto Comprensivo “Leopardi” di Torre Annunziata. Tanti i danni ma il tentativo di furto è rimasto tale. Il ladro infatti non è riuscito, per cause ancora da accertare, a portare oltre i cancelli della scuola di via Cavour, il maltolto, abbandonando le poche cose trafugate ai limiti delle recinzioni della scuola.

Erano da poco passate le 5,30 di questa mattina, quando un giovane, ripreso dalle telecamere di sorveglianza della scuola, si è intrufolato nell’edificio. L’azione criminosa è partita dal lato nord della scuola dove in un piccolo giardino è posta la riproduzione del busto della “Madonna della Neve”, santa venerata in tutta Torre Annunziata ed in particolare nella zona sud dove insiste la storica scuola elementare. Il ladro si è prima accanito proprio contro l’immagine sacra staccando la bacheca che la contiene, dove ogni mattina moltissimi bambini si recano per una preghiera prima di iniziare il loro impegno scolastico.

Dalle immagini di sorveglianza sembra che il giovane, una volta riuscito nel suo intento di far rotolare in terra la teca abbia anche tentato di portare via la stessa statua.

Successivamente, distrutte le zanzariere di un aula della scuola dell’infanzia si è introdotto nella scuola provando a rubare alcuni sussidi scolastici e distruggendo armadietti e suppellettili.

La classe più danneggiata è stata proprio la prima in cui è entrato. Ante dell’armadio metallico letteralmente piegate e materiale didattico e lavori dei piccoli alunni sparsi per tutta l’aula. Successivamente il giovane malvivente si è diretto verso altre aule continuando a danneggiare tutto ciò che trovava sul suo cammino.

Il raid si è limitato alle sole aule del piano terra che ospitano, appunto, la scuola dell’infanzia.

Sul posto questa mattina all’apertura dei cancelli sono giunti polizia e carabinieri allertati dalla scuola. Le forze dell’ordine hanno acquisito alcune prove e soprattutto i filmati delle videocamere della sicurezza di cui è dotato l’istituto. Il malvivente potrebbe già essere stato individuato.

Recuperata la refurtiva abbandonata nel corso della fuga dopo gli atti vandalici, si tratta di una pianola e alcuni altri sussidi. Tra le cose oggetto dell’attenzione del ladro, ma poi abbandonate, anche rotoli di carta igienica e saponi.

Pronta la reazione dell’intero istituto scolastico che, una volta avuto il via libera dalle forze dell’ordine, si è messo subito all’opera per ripristinare le aule e riordinare la gran confusione provocata nel corso degli atti vandalici.

Subito al lavoro i collaboratori scolastici che in poche ore hanno anche rimediato ai danni fatti ripristinando le ante degli armadi e ripulendo l’intero piano. Una risposta immediata e positiva che dà un segno tangibile della vittoria della legalità e delle istituzioni: i bimbi sono rientrati nelle loro aule e la scuola ha ripreso a funzionare perchè, sicuramente qualcosa di grave è accaduto, ma la scuola di via Cavour, da sempre presidio di legalità in un area della città particolarmente difficile si è dimostrata ancora una volta più forte.

Roberta Miele

Share