Da Angri a Sant’Antonio Abate per spacciare crack e cocaina: due arrestati

0
719
cocaina sant'antonio abate

cocaina sant'antonio abateSpacciano crack e cocaina in piazza a Sant’Antonio Abate: due pusher arrestati ieri dai carabinieri della locale stazione.

Un 30enne di Torre Annunziata e un 38enne di Angri sono finiti nella rete dei carabinieri della stazione di Sant’Antonio Abate con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. La coppia di pusher è stata notata nella piazza centrale del Comune dei monti Lattari con un fare sospetto ed avere contatti con altre persone.

Un atteggiamento sospetto che ha spinto i militari della locale stazione in collaborazione con i carabinieri della compagnia di Castellammare a verificare gli spostamenti dei due uomini. Così è stato scoperto che gli spacciatori consegnavano dosi di crack e cocaina a vari clienti della zona che l’avevano ordinata precedentemente.

Così è scattato il blitz delle forze dell’ordine che hanno bloccato i due sospetti sottoponendoli a perquisizione. Nelle loro tasche è stata rinvenuta e sequestrata la somma di 250 euro suddivisa in banconote da piccolo taglio. Poi una successiva perlustrazione è stata effettuata nel Comune di Angri dove i due avevano nascosto la droga che poi consegnavano a mano a Sant’Antonio Abate ai loro acquirenti su ordinazione.

In una macchina abbandonata è stata ritrovata la sostanza stupefacente: una busta di plastica contenente 30 dosi di cocaina e crack e un bilancino di precisione utilizzato per il confezionamento della droga. Per il 30enne torrese e il 38enne angrese è scattato l’arresto dopo l’espletamento delle formalità di rito in caserma.

La coppia di pusher è stata processata con rito direttissimo davanti ai giudici del tribunale di Torre Annunziata durante il quale l’arresto è stato convalidato mentre i due incensurati hanno patteggiato una pena di un anno e mezzo di reclusione con pensa sospesa.