Castellammare, inaugurata la villa comunale. De Luca: “Il lungomare stabiese è unico in Campania”

580

de luca“Oggi comincia una storia diversa: l’apertura del primo tratto dimostra che si possono fare le cose con impegno e buona volontà. Questa giornata è un ringraziamento a chi in questa avventura ci ha messo professione, competenza e abnegazione. Parlo dell’amministrazione comunale, dirigenti, funzionari, della ditta, la Rf Appalti a cui va un grosso grazie per l’impegno che ha messo per riconsegnare la villa alla città nei termini previsti”. A dirlo è il sindaco di Castellammare di Stabia, Toni Pannullo, nella giornata che ha sancito l’inaugurazione del nuovo lungomare stabiese.

“E’ solo un primo passo – continua il sindaco -. Bisogna recuperare il rapporto tra la città e mare: nel giro di due anni riqualificheremo e bonificheremo le acque per raggiungere la balneabilità. Inoltre è solo il primo passo per colorare la città. Grazie anche, e soprattutto, a Regione Campania per aver rifinanziato l’opera: De Luca mi raccomandò di correre e noi lo abbiamo fatto. Voglio ricordare a tutti che non abbiamo realizzato solo la villa ma anche il corso Alcide De Gasperi è in fase di completamento. Inoltre abbiamo sbloccato anche la biblioteca. Per concludere, mi appello a tutti i cittadini: rispettate il nostro giardino, la nostra villa comunale. Mi fido di voi”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore all’Urbanistica che ha curato la riapertura, Pino Rubino: “E’ un giorno bellissimo e sono felice di vedere la gioia negli occhi degli stabiesi. Sono stati mesi assolutamente difficili e ricchi di insidie ma ci abbiamo sempre messo la faccia e abbiamo anche chiesto scusa quando si doveva chiedere scusa. Ora abbiamo aperto il primo tratto e siamo felicissimi di aver fatto tutto ciò ma dobbiamo guardare avanti. Ringrazio anche tutte le opposizioni che in Commissione Urbanistica hanno messo da parte i colori politici e insieme abbiamo fatto il possibile per riaprire la villa. Oggi è un giorno importante per tutta Castellammare”.

“Noi siamo qui per festeggiare l’apertura del primo tratto della villa ma come si può vedere anche dai cartelli c’è chi non se la passa bene. Il dramma lavoro deve essere risolto”. Parte così l’intervento del Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca che commenta anche la piccola protesta dei termali che con cartelloni e slogan hanno dimostrato la loro contrarietà per il progetto di riapertura delle Terme (martedì in Regione si organizzerà comunque un tavolo tecnico per tentare di risolvere parte dei problemi). “Abbiamo dato tanti milioni di euro a questa amministrazione – spiega De Luca – perchè crediamo in Castellammare. Vogliamo arrivare con la pista ciclabile direttamente al porto turistico e continuare i lavoro di riqualifica. La spiaggia sarà bonificata: già abbiamo chiuso uno scarico abusivo e altri saranno eliminati di qui a breve.

Si tratta del Comune che ha l’arenile più ampio (nessuno ha disposizione ben 100 metri di spiaggia) e noi dobbiamo puntare su questo per il rilancio della città e del turismo. Noi gente del sud però abbiamo un brutto vizio: a casa nostra siamo attenti, educati e puliti poi usciamo fuori e mostriamo il peggio di noi. Adesso basta: stabiesi, prendetevi cura della vostra città che è un bene incredibile. Il lungomare di Castellammare, senza ombra di dubbio, è uno dei più belli della Regione se non d’Italia. Bisogna valorizzarlo e noi come Regione ci stiamo provando con l’aiuto dell’amministrazione comunale”.