Castellammare, vandali tentano di rubare una fontanina: primo raid in villa comunale

385

fontaninaDue giorni dall’apertura della villa comunale di Castellammare di Stabia e primi atti di vandalismo. Nella notte fra domenica e lunedì, infatti, alcune persone non ancora identificate, hanno tentato di portare via una fontanina, nuova, piazzata sul lungomare stabiese.

I vandali in questione avrebbero tentato di estirparla con forza dalla pavimentazione ma non riuscendoci del tutto, hanno deciso di lasciarla in bilico tentando la fuga. La scoperta è stata fatta questa mattina da alcuni cittadini che hanno ripreso l’abitudine di passeggiare in villa comunale.

Fortissima l’indignazione da parte di tutti gli stabiesi che hanno dovuto attendere anni prima di poter riavere il proprio lungomare e non sono pronti per rivederlo di nuovo vittima dell’incuria e dei vandali. Nel primo weekend di apertura, tutto sommato non è andato malissimo ma neanche benissimo: la villa comunale stabiese è stata letteralmente presa d’assalto dagli stabiesi e da molti visitatori rimanendo incantati dallo spettacolo che il lungomare di Castellammare riesce ad offrire. Fortunatamente sono stati pochi i trasgressori che hanno lasciato rifiuti sulle panchine o per terra o, addirittura che hanno deciso di percorrere il lungomare in scooter: solamente in parte l’invito del sindaco Antonio Pannullo e del Governatore Vincenzo De Luca è stato rispettato.

Gli unici problemi riscontrati dai visitatori, oltre alla precaria stabilità delle doghe, sono quelli noti: mancanza di cestini e parcheggi. Per il primo caso, come denunciano alcuni visitatori, il problema riguarda il loro posizionamento: i cestini infatti sarebbero piazzati a troppa distanza tra di loro. In modo particolare, per gli stabiesi sono troppo pochi: una maggiore presenza di cestini, probabilmente, andrebbe a scoraggiare l’incivile. Ad onor del vero, però, i raccoglitori dei rifiuti sono presenti, come conferma anche l’assessore Francesco Balestrieri, ogni 50 metri e sono più di 25 (da 100 litri ciascuno).

Per quanto riguarda il problema parcheggi, invece, la questione è più complicata: la città non ha a disposizione strisce blu, o bianche, per tutti i visitatori e allo stesso tempo non ha a disposizione neanche parcheggi comunali. Di conseguenza, in giornate come quella di sabato o domenica, il traffico si paralizza e anche per fare pochissimi metri occorrono decine di minuti. Intrappolati i cittadini del centro che per lasciare, o tornare, nelle loro abitazioni hanno dovuto attendere ore. Urge, in tal senso, un piano traffico ma forse nessuno si sarebbe aspettato un simile successo nel primo weekend di apertura della villa comunale: sono state migliaia le persone che hanno deciso passeggiare sul nuovo lungomare stabiese.

Share