Lp Pharm Napoli inarrestabile in un ‘Polifunzionale’ caldissimo

333
dav

Inarrestabile Lp Pharm Napoli. Modica non perde da tre gare? Non è un problema per le partenopee che confezionano la gara perfetta davanti ai 300 tifosi accorsi al ‘Polifunzionale’ di Soccavo conservando il terzo posto con un 3-0 che non lascia spazio a recriminazioni alle avversarie. Gara da urlo delle ragazze del presidente Bindi, allenate da coach Eliseo, che sbagliano poco o nulla e grazie al pubblico, vero settimo uomo in campo, si lanciano verso quel sogno chiamato play off. Presente sugli spalti anche il proprietario della società Lp Pharm, Luca Puricelli, che si veste da primo tifoso. A supportare Napoli anche i ragazzi della Monik Volley di Frattamaggiore che conquistano, con tutti i presenti, i 3 punti in palio.

PRIMO SET. C’è un grande equilibrio nelle prime battute del match. Le siciliane vanno avanti ma prima vengono raggiunte e poi superate dalle partenopee quando Cammisa trova l’ace del 6-5. Al primo time-out tecnico della gara la Lp Pharm è avanti di 2 (8-6). Sul 12-8 coach Rizzo chiama time-out per evitare che le avversari prendano il largo. Il +5 di Napoli (14-9) è da applausi: le ragazze del presidente Bindi vincono uno scambio lunghissimo chiuso dal tocco di seconda di Mercanti che sorprende la difesa siciliana. Due punti di fila e si ritorna in panchina sul 16-9. Ricezione perfetta di Mazzarini, alzata di Mercanti e Astarita stampa il muro del 18-11 ed è già a tre punti personali. La palleggiatrice Gabriele con l’ace lancia un break ospite fino al 19-15. Muzio, piedi a terra, trova l’incrocio delle linee in parallela: punto da urlo per il 21-15. Quando la centrale Russo trova il tocco perfetto a rete regala 4 set point alle sue (24-20). Ne viene annullato uno solo: il pallonetto out di Modica porta al cambio campo (25-21).

SECONDO SET. Subito break Napoli (3-0). Ma le siciliane si rialzano subito fino al pareggio (4-4). Astarita, in serata di grazia, trova il servizio vincente ad un centimetro dalla fine del campo avversario portando le 2 squadre al riposo per il time-out tecnico sull’8-5. Foniciello allunga con un pallonetto da ‘2’ che sorprende ben tre siciliane (10-5). Coach Rizzo chiama ‘sospensione’. La pipe di Cammisa indica la strada: +5 (12-7). Parziale a favore del Pro Volley Team (12-10) interrotto dalla fast senza muro di Russo. Al secondo time-out ci sono 4 lunghezze tra le due squadre. Con Napoli avanti. Astarita prima passa al centro e poi trova l’ace mandando la sua squadra sul 20-14. Il divario resta più o meno lo stesso fino al 23-18. Licitra sbaglia la battuta regalando il 24-19. Chiude Foniciello in diagonale: 25-20.

TERZO SET. Punto su punto fino al 4-4 poi è Modica a trovare un primo doppio vantaggio (4-6). Ma ci pensa ancora Astarita a togliere le castagne dal fuoco: ace e nuovo pareggio a 6. Al time-out tecnico è la Pro Volley ad essere uno avanti. Ma il parziale è equilibratissimo e ci sono scambi lunghissimi fino al 15-15. Al secondo ‘tempo’ del set sono ancora le ospite ad avere un punto da amministrare grazie ad un pallonetto vincente della centrale Caruso. Coach Eliseo chiama ‘discrezionale’ quando il tabellone riporta 15-18. Al rientro in campo Pelella trova la fast e Astarita il muro per il -1 (18-19). Cammisa trova le mani del muro per il pareggio pochi secondi poco. E’ sempre Astarita a siglare anche il sorpasso: 20-19. Si ripete ancora a muro: 23-21. Battuta out delle sicilane e 24-22. Nel momento più importante del match entra in battuta la 18enne Rapillo: la tensione si taglia col coltello. Mezzo ace e free ball per Napoli: chiude Foniciello 25-22. Si può festeggiare.

LP PHARM NAPOLI – PRO VOLLEY TEAM MODICA 3-0 (25-21; 25-20; 25-22)

LP PHARM NAPOLI: Mazzarini (L), Foniciello 14, Lubrano, Morra, Mercanti 1, Biscardi, Russo 6, Cammisa 17, Astarita 11, Muzio 4, Pelella 1, Rapillo (L2), Di Gennaro. All. Eliseo. Secondo all. Rotunno

PRO VOLLEY TEAM MODICA: Licitra 1, Richiusa 5, Pirrone, Ferrantello (L), Leggio 5, Spadaro, Sotera 3, Piscopo 9, Caruso 5, Gabriele 3. All. Rizzo. Secondo all. Nicastro

ARBITRI: Rocchi di Latina e Delvecchio di Foggia

Share