Giornate nere a Napoli e in provincia: il 2 aprile delle forze dell’ordine

826

giornate nere armiGiornate nere a Napoli e in provincia: il 2 aprile delle forze dell’ordine. Nello specifico: gli agenti del commissariato di Ps di Giugliano-Villaricca hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio mediante posti di controllo nelle arterie più importanti del centro cittadino.

I servizi svolti, consentivano di raggiungere i seguenti risultati: 46 pattuglie impiegate per complessivi 92 dipendenti; 445 persone identificate; 204 veicoli controllati; 13 contravvenzioni elevate; 43 controlli ad arrestati domiciliari; sorvegliati speciali; sottoposti a misure alternative; 02 veicoli compendio di furto rinvenuti.

Giornate Nere/Durante un servizio ordinario di controllo del territorio, i poliziotti del commissariato Arenella, verso le ore 10 di mattina, hanno notato, in via Domenico Fontana, un’autovettura con targa di nazionalità polacca piena di scatoloni e ferma al bordo della careggiata. All’interno della vettura c’erano due persone. Il conducente identificato quale Melnychaiko Volodymyr di 29 anni, residente in Ucraina ma domiciliato a Calvizzano, durante il controllo si avvicinava ai poliziotti e, con grande disinvoltura, cercava di infilare nella tasca di uno dei poliziotti una banconota da 50 euro.

Il giovane ucraino veniva così’ arrestato per il reato di istigazione alla corruzione. L’autorità Giudiziaria, informata prontamente, convalidava l’arresto e ne disponeva l’accompagnamento presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale. La banconota è stata sequestrata e posta a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

Giornate Nere/E ancora: nel pomeriggio di giovedì 30 marzo scorso, gli agenti del commissariato di Ps Afragola hanno effettuato un servizio di polizia giudiziaria finalizzato alla repressione dei reati predatori, privilegiando le zone in cui le attività commerciali sono più concentrate. Mentre transitavano nella via Isacco Rabin di Cardito, verso le ore 16, notavano due persone che si comportavano in maniera strana e hanno deciso di fermarle.

Uno dei due fermati era Tarantino Gaetano conosciuto anche come “Palli Pallo” di 47 anni, napoletano pregiudicato, sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. Trovandosi in altro Comune aveva commesso il reato di violazione degli obblighi inoltre si accompagnava ad altro pregiudicato, pertanto è stato arrestato e per disposizione dell’autorità giudiziaria condotto agli arresti presso il proprio domicilio, in attesa del di essere giudicato con rito direttissimo, dal Tribunale di Napoli Nord.

Giornate Nere/Castello di cisterna e dintorni: servizio coordinato per il contrasto a fenomeni d’illegalità diffusa dei carabinieri della compagnia Castello di Cisterna eseguito insieme a colleghi del Reggimento Campania. Arrestato Luigi Nappi, 48enne, di Somma Vesuviana, già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Corte di Appello di Napoli in aggravamento dell’obbligo di dimora cui era sottoposto per furto aggravato (dopo reiterate violazioni agli obblighi della precedente misura cautelare accertate nel tempo dai cc di somma vesuviana).

Denunciate in stato di libertà 6 persone: una per evasione, una per omessa custodia di armi, una per truffa, una per furto due e infine, nel corso di controlli alla circolazione stradale, per guida senza patente. Eseguite perquisizioni nel complesso popolare di via San Sossio a Somma Vesuviana con il rinvenimento e sequestro a carico di ignoti di circa 50 grammi di stupefacenti (cocaina e marijuana). L’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari. La polizia di stato ha arrestato Giovanni Artiano, 56enne napoletano, elemento di spicco della criminalità locale, per i reati di ricettazione e detenzione abusiva di armi e munizionamento.

Giornate Nere/I poliziotti del commissariato San Paolo hanno effettuato, nella serata di ieri, un controllo straordinario del territorio in zona Soccavo. Gli agenti hanno effettuato un’accurata perquisizione nell’abitazione dell’uomo, in via Nerva, dove lo stesso si trovava sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in seguito all’arresto avvenuto nell’aprile dello scorso anno per i reati di ricettazione e detenzione illegale di arma. I poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato tre pistole, tutte in perfetto stato manutentivo e riposte con cura all’interno di una cassetta di sicurezza murata all’interno di uno sgabuzzino.

La cassetta era celata da un armadio, il cui fondo era stato modificato con un’anta scorrevole. Le armi, una pistola a tamburo Smith & Wesson calibro 357 magnum, una pistola marca S&B mod. CZ75B cal.9 luger ed una Beretta FS cal. 9×21, ed il munizionamento 50 cartucce di diverso calibro, sono state sequestrate. L’uomo è stato condotto al carcere di Poggioreale.

Giornate Nere/I carabinieri della stazione di Poggiomarino hanno arrestato parlato Antonio Nicola, un 27enne di Sarno già noto alle forze dell’ordine e sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza resosi responsabile di violazione agli obblighi della misura di prevenzione e di furto con destrezza. In sella a uno scooter Scarabeo aveva avvicinato una 50enne che stava percorrendo via Iervolino di Poggiomarino in bicicletta e le aveva rubato la borsa contenente circa 100 euro, il telefonino e oggetti vari.

Attraverso dichiarazioni raccolte sul posto e grazie anche a immagini di sistemi di videosorveglianza è stato subito dopo identificato e rintracciato: era a Sarno, in piazza Marconi, dove è stato tratto in arresto. Ora attende il rito direttissimo.

Giornate Nere/Sempre i militari della stazione di Poggiomarino hanno tratto in arresto in flagranza di reato quattro soggetti residenti nel paese vesuviano. Si tratta di D’Ambrosio Francesco, 32enne, Cangianiello Marcello, 32 anni, Saporito Davide, 19 anni e Vitiello Francesco, 24 anni. Tutti sono responsabili di furto aggravato. Si erano introdotti nella ex scuola privata “Isef” in via Nappi (un immobile in fase di ristrutturazione) e sono stati sorpresi dagli operanti a caricare su un furgone alcuni seggiolini rubati dagli spalti del campo di calcetto della struttura.

Gli arrestati attendono il rito direttissimo. E infine: i carabinieri della stazione di Brusciano questa notte hanno tratto in arresto Gennaro Esposito, un 63enne di Mariglianella già noto alle forze dell’ordine. Nei pressi della sua abitazione aveva ceduto una dose di cocaina a un acquirente di Brusciano che è stato segnalato al prefetto. La perquisizione domiciliare di casa Esposito ha subito dopo portato al rinvenimento e sequestro di 15 grammi in dosi della stessa sostanza stupefacente. Dopo le formalità di rito l’uomo attende il rito direttissimo.

Alfonso Maria Liguori