“IO LO FACCIO #marigliano”: un progetto per monitorare la Terra dei Fuochi

“Insieme si può” questa la frase conclusiva con cui la Consigliera Renata Conti ha chiuso la conferenza stampa di presentazione del progetto “IO LO FACCIO #marigliano” tenutasi nella sala consiliare del Comune.

Come da scaletta la conferenza inizia con i saluti istituzionali della Consigliera, Presidente della commissione ambiente, promotrice del progetto, che ha salutato i presenti e presentato le associazioni mariglianesi partner dell’iniziativa sottolineandone il ruolo centrale nella campagna di sensibilizzazione.

Ha proseguito l’Arch. Francesco Miranda, Presidente dell’Associazione Culturale “!”, di Terzigno, spiegando come il progetto nasca dall’esigenza di voler restare nel proprio territorio e dunque di affrontare in modo propositivo le criticità che vive la Terra dei Fuochi.

#iolofaccio è un censimento volontario e in forma anonima per creare una mappatura del territorio dell’incidenza tumorale.

Un progetto diviso in 3 fasi, quella di sensibilizzazione, il censimento e l’ analisi dei dati.

Fase 1 : LA SENSIBILIZZAZIONE

Questa fase del progetto, di fondamentale importanza, raggiunge il cittadino sia in modo “diretto”,  attraverso iniziative ed eventi, che in modo “indiretto, con pagine social e contenuti multimediali, tutto finalizzato ad una campagna svolta a 360 gradi in modo da raggiungere capillarmente la popolazione mariglianese.

Fase 2 : IL CENSIMENTO

Fase centrale del progetto, il censimento sarà anonimo e volontario. Queste due condizioni, sollevano il velo di pudore che da sempre vige sulla tematica delle patologie oncologiche, e rende libere le persone di donare le proprie storie attraverso la compilazione del modulo.

Fase 3 : L’ANALISI DEI DATI

“I numeri vanno contestualizzati…”, questo il concetto espresso dall’Ing. Alessandro Annunziata, Project Manager “io lo faccio”, che espone la parte della campagna atta alla restituzione di planimetrie tematiche.

Numerose le iniziative pronte a partire già da questa settimana. Domenica ci sarà un gazebo informativo nella piazza principale del Paese, saranno attivati progetti tematici con le scuole del territorio, corner informativi e attività costanti finalizzate al coinvolgimento della popolazione. Immancabili le pagine sui social network , rintracciabili con l’#IOLOFACCIO#marigliano e i contenuti multimediali.

La serata di presentazione si è avvalsa della presenza della Dott.ssa Mena Annunziata, oncologa presso Azienda Ospedaliera S. Anna e S. Sebastiano di Caserta, che ha espresso il suo apprezzamento al progetto evidenziando come una ricerca fatta per microaree sia necessaria. Ha proseguito analizzando i dati impressionanti delle percentuali di malati affermando che solo il 2% delle patologie oncologiche sono di carattere ereditario e dunque le altre sono da ricercare tra le concause ambientali e biologiche.

Presente anche la referente provinciale del Co.Re.Ri Campania L’Avv. Maria Rosaria Esposito che ha evidenziato le criticità ambientali dell’area Marglianese.

Il progetto ha ricevuto il pieno sostegno del Sindaco, Avv. Antonio Carpino, e della Consigliera Regionale On. Bruna Fiola che durante il loro intervento hanno elogiato lo spirito propositivo dell’iniziativa e il grande valore sociale, ribadendo che la salute è un diritto di tutti e che tutti dobbiamo preservare la nostra e quella degli altri.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano