Juve Stabia, riesci a vincere al Romeo Menti contro il Matera?

Conferenza stampa dell'allenatore della Juve Stabia Guido Carboni. L'obiettivo è vincere; sfatare il mito della incapacità di vincere allo stadio di casa e portarsi al terzo posto

320

Guido Carboni Juve StabiaA distanza di circa un mese dal repentino cambio di guida tecnica si tirano i primi bilanci in casa gialloblù: dopo l’avvento di Guido Carboni in panchina al posto di Fontana, su quattro incontri disputati dalla Juve Stabia il tabellino registra una vittoria, due pareggi ed una sconfitta.

Un ruolino di marcia che non ha intaccato la posizione in classifica degli stabiesi che restano al quarto posto, considerando che le corazzate Foggia e Lecce hanno ormai innestato le marce alte. L’obiettivo per il finale di campionato, quando mancano solo cinque giornate al termine della stagione regolare, è il raggiungimento del terzo posto, attualmente a beneficio del Matera con tre punti di vantaggio e prossimo avversario degli stabiesi al “Menti”.

“E` una sfida da vincere ad ogni costo per prenderci la terza piazza-esordisce Carboni nella conferenza alla vigilia della partita contro i lucani- Dobbiamo invertire questa tendenza che non ci vede vincenti in casa da inizio anno e spezzare finalmente l’ incantesimo negativo soprattutto per dare una soddisfazione al nostro pubblico, che è sano e ci ha sempre sostenuto, anche con una critica costruttiva. Il Matera è un avversario di tutto rispetto- continua il tecnico- che ha ritrovato brillantezza nelle ultime settimane dopo un periodo di empasse.

La squadra di Auteri gioca un gran calcio basato sulla velocità, che sa sfruttare le catene laterali e ha l’ attacco principe del girone. Noi non siamo da meno, abbiamo individualità e qualità a sufficienza per giocarcela con qualunque avversario. Questa partita è un banco di prova per tutti e soprattutto per me, che devo trovare le migliori soluzioni tecnico-tattiche per fare in modo che la mia compagine offra un rendimento efficace. Dobbiamo essere stimolati da questo tipo di avversario ed avere la meglio può` essere funzionale ad acquisire una giusta mentalità in funzione dei play off”.

Quali le contromisure per fermare il Matera con il suo offensivo 3-4-3? Carboni ha le idee chiare e non usa mezzi termini: “Dobbiamo stare attenti a non concedere spazi, giocando con intensità e ferocia. La parola d`ordine è riscattare il risultato negativo di Lecce profondendo combattività e slancio agonistico. Dobbiamo mettere in campo questo per spirito per novanta minuti ed oltre ed essere lucidi in ogni situazione stando sempre concentrati. Ancora non ho digerito il gol del Lecce dopo appena un minuto dopo il nostro pareggio con Paponi. Sono errori da non ripetere, anzi proprio essere smaliziati in questi frangenti e saper gestire tali situazioni rendono grande una squadra”.

La Juve Stabia soffrirà di importanti defezioni nella contesa contro il Matera: assente ancora Capodaglio per squalifica, alla lista degli infortunati si è aggiunto Morero che assieme ad Atanasov non sarà nei convocati. “Purtroppo in retroguardia siamo ridotti all’ osso, sta a me trovare la giusta squadra per questa emergenza. Mi fa sorridere tutto ciò visto che spesso sono stato tacciato di essere catenacciaro”-rimarca il tecnico.

Sul modulo Carboni non sbilancia, anche se l`idea di vedere il duo Ripa-Paponi in attacco insieme in un 4-4-2 potrebbe essere una sorpresa. “E` un’ idea che mi stuzzica, chissà che non la vedrete in campo presto”-conclude sornione il tecnico regalando una possibile chicca.

Share