Vulcano: una super nave varata a Castellammare

985

Oggi 10 aprile 2017, alle ore 11,15, presso i cantieri navali di Castellammare di Stabia il varo del troncone della nave militare Vulcano.

Nave Vulcano

Si tratta di una vera e propria super nave che, una volta ultimata, fornirà un prezioso supporto logistico alla flotta della Marina Militare Italiana.

L’unità navale avrà capacità ospedaliera e sanitaria grazie alla presenza si un ospedale completamente attrezzato, con sale chirurgiche, radiologia e analisi, gabinetto dentistico e zona degenza in grado di ricevere fino a 12 ricoverati gravi.

La Vulcano sarà capace, inoltre, di coniugare capacità di trasporto e trasferimento ad altre unità navali di carichi liquidi e solidi e di effettuare in mare operazioni di manutenzione e manutenzione a favore di altre navi.

I sistemi di difesa, invece, saranno limitati alla capacità di comando e controllo in scenari tattici, alle comunicazioni e ai sistemi di difesa dissuasivi non letali. Tuttavia la Vulcano sarà capace di imbarcare anche sistemi di difesa più complessi e diventare una piattaforma per sistemi di intelligence e guerra elettronica.

La nave finita avrà una lunghezza di 165 metri, alla Fincantieri di Castellammare è stato costruito il troncone prodiero, lungo 94 metri, largo 24 m, alto 30m, con una stazza di 3700 tonnellate. L’altro troncone, che unito a quello stabiese completerà l’unità, è stato realizzato presso i cantieri di Sestri Levante ed è lungo 86 metri, largo 24 m, alto 16,3 m, e ha un peso di 7000 tonnellate. I due tronconi saranno trasportati a La Spezie dove, nel bacino di Muggiano, saranno assemblati.

Il nome Vulcano, scelto per questa modernissima nave della Marina Militare, richiama invece quello di un’altra unità navale varata presso lo scalo stabiese nel 1883.

Share