Santa Maria la Carità, ennesimo incidente a via Petraro: distrutto motociclo. Centauro in ospedale

0
109

via petraroE’ una strada stregata dove gli incidenti, ormai, sono all’ordine del giorno. Nella tarda serata di oggi, a via Petraro, zona Santa Maria la Carità, uno scooter è stato travolto da un auto nei pressi dell’incrocio con via Canneto, strada che collega la città sammaritana con quella di Pompei. Distrutto, nell’impatto, un “Sh 300” con il centauro che è rimasto a terra ferito. Allertati i soccorsi, l’uomo è stato trasportato all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.

Sul posto sono giunti subito gli uomini della polizia municipale di Santa Maria la Carità che hanno provveduto a smistare il traffico e a compiere i primi rilievi del caso per determinare le cause dell’incidente. Ciò che è certo, comunque, è che la velocità di uno dei due veicoli abbia provocato il tutto. Considerata la posizione dello scooter sull’asfalto, probabilmente è stata l’auto a tagliare la corsa del centauro non rispettando le precedenze di turno.

L’autovettura procedeva in direzione Pompei (per attraversare l’incrocio avrebbe dovuto rispettare lo Stop) mentre il centauro viaggiava in via Petraro direzione Santa Maria la Carità. Queste sono solo delle primissime indiscrezioni raccolte dai presenti sul luogo ma sarà compito delle forze dell’ordine riuscire a ristabilire l’esatta dinamica del sinistro che, comunque, vede coinvolto un giovane di circa 30 anni attualmente ricoverato all’ospedale San Leonardo.

Le sue condizioni non risulterebbero essere molto gravi ma saranno i medici del nosocomio stabiese a stilare un primo bollettino di salute. A distanza di poche ore da un altro incidente in via Piombiera (Torre Annunziata), dove un ragazzo ha perso una gamba dopo un’operazione chirurgica, l’ospedale di Castellammare ha dovuto accogliere un altro centauro vittima di un incidente stradale grave. Una giornata nerissima sotto tutti gli aspetti dove la velocità ha determinato ben due sinistri violentissimi.

Via Petraro, comunque, non è nuova a questi eventi. Poche settimane fa, infatti, si ricorderà l’incidente dell’attore di Castellammare Giuseppe De Rosa mentre sono tantissimi i sinistri che si ripetono quotidianamente su tutta la tratta che collega Santa Maria la Carità con la città delle acque. Essendo una strada del tutto rettilinea ed essendo quasi invisibili gli incroci con le strade secondarie, automobilisti e centauri si lasciano prendere dal vizio della velocità mettendo a repentaglio la propria vita e quella degli altri.