A Casavatore in tre sul motorino, alla ricerca di nuove prede da derubare

982

scippo casavatoreTre giovanissimi, tutti sul motorino, giravano per Casavatore. Il loro obiettivo era quello di cercare prede a cui rubare una borsa, un telefono. I carabinieri della stazione di Casavatore hanno bloccato tre giovani che giravano per il territorio con fare sospetto su un ciclomotore. Non si aspettavano di certo che dietro l’infrazione ovvia dello stare in tre in sella al motorino, potesse nascondersi altro. I carabinieri di Casavatore, durante le formalità di identificazione, hanno potuto constatare che dei tre, due erano già stati recentemente schedati e che, soprattutto, si erano organizzati come vera e propria baby gang pronta a sferrare il prossimo colpo. Sono stati così identificati:

A., 15enne, di Casoria già noto alle forze dell’ordine;
B., appena 18enne, di Casoria, anch’egli già noto alle forze dell’ordine;
C., 18 anni, di Casoria, invece incensurato.

Approfondendo la situazione è emerso che B. era in stato di evasione perché si era allontanato da una comunità per minori di Santa Maria Capua Vetere dove stava scontando 3 anni e 2 mesi per rapina e furto.
A., che era ricercato perché già individuato come responsabile di rapina alle due ragazze terrorizzate di un negozio di telefonia di Casoria perpetrata la sera del 4 aprile insieme a un 17enne, è stato sottoposto a fermo insieme al complice, trovato nella immediatezza del fatto ancora in possesso della felpa e dello scooter usati per la rapina. (Il testo continua dopo il video)

Nel vano porta oggetti del ciclomotore una pistola giocattolo priva di tappo rosso, uno scaldacollo e due passamontagna, insieme ad arnesi atti allo scasso, motivo per cui i tre che erano in sella sono stati denunciati anche per detenzione abusiva di armi. Dopo le formalità sono stati portati nel Centro di prima accoglienza sul Viale Colli Aminei.

Share