Gragnano, ancora un blitz: sigilli al ristorante abusivo nella periferia

Sono tre i ristoranti abusivi chiusi a Gragnano nelle ultime settimane. Quanto basta per far riesplodere un allarme (quello legato alle pizzerie abusive che ha tenuto banco negli ultimi anni) che sembrava ormai superato

2009

polizia municipale sequestro gragnanoSono tre i ristoranti abusivi chiusi a Gragnano nelle ultime settimane. Quanto basta, insomma, per far riesplodere un allarme (quello legato alle pizzerie abusive che ha tenuto banco negli ultimi anni) che sembrava ormai superato. Invece niente di tutto questo.

L’ultimo blitz, effettuato dai vigili di Gragnano agli ordini del comandante Luigi De Simone, ha interessato un locale situato nella periferia cittadina. Qui i caschi bianchi sono entrati in azione di pomeriggio, quando il ristorante era pieno di clienti. Sono stati posti i sigilli e il locale è stato sequestrato.

Gragnano: terza attività ristorativa chiusa nelle ultime due settimane

Si tratta della terza attività ristorativa chiusa nelle ultime due settimane. Ma l’elenco sembra destinato a crescere, considerato che almeno altre due pizzerie sono finite nel libro nero delle forze dell’ordine. L’apposita task-force proseguirà i controlli nei prossimi giorni.

Già sono state accertate nuove realizzazioni di costruzioni abusive in ampliamento della struttura originaria dei locali. La chiusura delle attività commerciali sta avendo serie ripercussioni sull’economia della città, che sulla pizza e sul famoso “panuozzo” basa gran parte del reddito.

Quello del mattone selvaggio, tuttavia, resta uno dei principali problemi che interessano l’intera area stabiese. Appena la scorsa settimana, infatti, ben 15 persone furono denunciate dai carabinieri in quanto proprietari e committenti di lavori edilizi fuorilegge nel territorio compreso tra Castellammare, Sant’Antonio Abate e nella stessa Gragnano.