“Dammi i soldi o tuo figlio avrà problemi a scuola”, arrestato bidello a Pozzuoli

Dopo la prima banconota di 50 euro estorta al padre di alunno di Pozzuoli, il bidello si è spinto oltre; si è recato con un complice nel luogo di lavoro del genitore. Ad attenderlo i carabinieri

959

bidello pozzuoliArrestato bidello a Pozzuoli per minacce e d estorsione.

L’uomo, 59enne, è impiegato come bidello in un istituto scolastico del quartiere flegreo di Monteruscello. Avrebbe chiesto 50 euro al genitore facoltoso di un alunno dell’istituto in cui prestava servizio, i soldi gli servivano per comprare le sigarette. Il genitore dell’alunno che avrebbe rischiato problemi laddove le richieste del bidello non avessero trovato risposta è n imprenditore attivo nel campo della sanità.

Secondo le indagini dei carabinieri che lo hanno tenuto sotto osservazione, due mesi fa il collaboratore scolastico estorse dietro minaccia 50 euro al padre del’alunno, ma l’episodio non rimane isolato. L’uomo, con l’appoggio di un complice, si è spinto oltre recandosi presso il luogo di lavoro del genitore chiedendo un incontro con lui. Questi gesti estremi hanno spinto il genitore a chiedere il supporto delle forze dell’ordine per evitare che la situazione diventasse grave e potesse degenerare. Nell’ultima richiesta di un incontro, “per parlare” a detta del bidello, l’uomo accetta di vederlo ma ad attendere il collaboratore ci sono i carabinieri del Nucleo Operativo di Pozzuoli che lo arrestano e, dopo le formalità di rito, lo conducono alla casa circondariale di Poggioreale.

 

 

 

Share