Castellammare, arrivate in Concattedrale le reliquie di Santa Bernadette

L'Arcidiocesi Sorrento - Castellammare e l'Opera Diocesana Pellegrinaggi hanno organizzato l'arrivo delle reliquie e allo stesso tempo anche la permanenza nel territorio stabiese

2350

santa bernadetteSono arrivate questo pomeriggio, a Castellammare, in Concattedrale le reliquie di Santa Bernadette dopo essere state nei giorni scorsi sia a Sorrento che a Massa Lubrense. Resteranno in città fino al prossimo mercoledì 10 maggio. L’Arcidiocesi Sorrento – Castellammare e l’Opera Diocesana Pellegrinaggi hanno organizzato l’arrivo delle reliquie e allo stesso tempo anche la permanenza nel territorio stabiese.

Di seguito il programma dei prossimi tre giorni: nella giornata di domenica alle ore 8:30, 10:30, 12:00, 19:00 ci saranno le Celebrazioni Eucaristiche precedute dalla preghiera del Santo Rosario. Alle 20:30 il concerto mariano; lunedì 8 maggio, oltre alle Celebrazioni Eucaristiche nelle varie ore della giornata, ci sarà la proiezione, alle 20:30, di un film sulla vita di Santa Bernadette; martedì 9 si ripeterà lo stesso programma dei giorni precedenti mentre alle 20:30 ci sarà la presentazione del Messaggio di Lourdes; infine, mercoledì 10 maggio, si concluderà la giornata e la permanenza delle reliquie a Castellammare con le classiche Celebrazioni durante la giornata e alle 21:00 la veglia di preghiera “Un saluto a Bernadette”.

Tutta la comunità religiosa di Castellammare è invitata a partecipare a questi importanti giorni di preghiera all’interno della Cattedrale cittadina. Le reliquie di Santa Bernadette stanno compiendo un giro per l’Italia che si concluderà il prossimo 11 maggio. L’Arcidiocesi Sorrento – Castellammare sarà infatti l’ultima ad accogliere le reliquie prima che facciano ritorno a Lourdes dove solitamente alloggiano. Prima di arrivare in Campania, quest’ultime sono state sia in Sicilia che in Calabria.

Giorni solenni di preghiera attendono la città che sabato vivrà anche la classica processione di San Catello che si ripete la seconda domenica di maggio. Eccezione quest’anno: a causa della partita dei playoff della Juve Stabia domenica 14, la processione religiosa, non senza polemiche, è stata spostata al sabato per motivi di ordine pubblico. Le forze dell’ordine, infatti, non potevano gestire contemporaneamente due eventi così importanti e che richiamano un numero incredibile di persone.