Picchiò e accoltellò l’ex della sua fidanzata: condannato 33enne

Si tratta di Mario Maiello per il quale ieri è arrivata la sentenza di condanna dal Tribunale di Torre Annunziata a 1 anno e 8 mesi di reclusione

2259

castellammare aggressionePicchiò e accoltellò l’ex della sua fidanzata: condannato 33enne di Castellammare di Stabia. Si tratta di Mario Maiello per il quale ieri è arrivata la sentenza di condanna dal Tribunale di Torre Annunziata a 1 anno e 8 mesi di reclusione, pena sospesa, dopo circa cinque mesi dall’aggressione.




L’episodio avvenne a dicembre in pieno centro, tra via Regina Margherita e viale Europa. La vittima fu un 26enne stabiese “colpevole” di aver importunato l’ex fidanzata con commenti poco galanti e frecciatine su Facebook.

Il giovane fu affrontato da Maiello mentre tornava a casa: prima calci e pugni, poi le coltellate alla schiena, al torace e ad una coscia. La vittima fu lasciata in un lago di sangue e fu poi trasportato all’ospedale San Leonardo di Castellammare. Qui i medici riscontrarono vari tagli, frattura nasale ed escoriazioni.

Indagini dei carabinieri di Castellammare

Le indagini furono affidate ai carabinieri della compagnia di Castellammare, diretti dal maggiore Donato Pontassuglia e dal tenente Andrea Marra. L’inchiesta fu effettuata grazie a testimonianze e acquisizione dei filmati della videosorveglianza pubblica e privata e dopo circa un mese dall’aggressione risalirono al colpevole.

Maiello fu quindi arrestato a gennaio in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip del Tribunale oplontino. Il 33enne dovette rispondere di lesioni personali aggravate: a quel punto chiese il rito abbreviato.

Poche ore fa, infine, è arrivata la condanna per Mario Maiello: il giudice di Torre Annunziata lo ha condannato a scontare 1 anno e 8 mesi di reclusione.

Share