Elezioni a Pimonte: a rischio la candidatura di Bianca Di Palma?

La nuova rottura si sarebbe materializzata venerdì sera, durante un’accesa riunione svoltasi nella locale sezione del Pd, in via Rivozza

1055

Elezioni comunali 2017 di PimonteElezioni a Pimonte: a rischio la candidatura a sindaco di Bianca Di Palma? E’ ancora tutto tremendamente in discussione nel Comune dei Lattari che si appresta a votare la nuova amministrazione comunale l’11 giugno prossimo.

Il Partito Democratico sarebbe in preda ad una crisi di nervi, quando mancano ormai soltanto sei giorni alla presentazione delle liste. Secondo indiscrezioni, anche il nome di Bianca Di Palma (dopo quello di Carmine Palomba, inizialmente prescelto per la corsa a sindaco) sarebbe adesso a rischio.




Verso le elezioni a Pimonte: nuova rottura nel Pd 

La nuova rottura si sarebbe materializzata venerdì sera, durante un’accesa riunione svoltasi nella locale sezione del Pd, in via Rivozza. A margine di tutto ci sarebbero i dissensi e i contrasti tra le varie correnti interne, acuiti dal mancato raggiungimento dell’accordo con la compagine centrista (rappresentata da Luigi Amodio e Giuseppe Gargiulo) e con la civica Eguaglianza e Libertà per Pimonte, guidata dal consigliere uscente Bartolomeo Chierchia.

Le quotazioni di Di Palma così sono in discesa e, ad oggi, il Partito Democratico (e l’intero centrosinistra) sono di fatto senza candidato sindaco. E’ già una nuova riunione per provare a ricomporre i cocci di un partito ormai ai minimi termini.

In questo scenario, prosegue la campagna elettorale del centrodestra. Il sindaco uscente Michele Palummo guiderà la civica Pimonte Libera. Mancano soltanto due nomi per completare la lista dei candidati che aspirano a conquistare un seggio in consiglio comunale.

Share