A Torre del Greco domenica 14 maggio partirà la “Marcia per la vita”

Sarà un momento per ricordare le vittime di tumore, sensibilizzando al contempo l’opinione pubblica sui temi legati alla Terra dei Fuochi

torre del greco marcia vitaTorre del Greco: è stata denominata “Marcia per la vita” e sarà un momento per ricordare le vittime di tumore, sensibilizzando al contempo l’opinione pubblica sui temi legati alla Terra dei fuochi.

È il senso dell’iniziativa promossa dall’associazione Solo Donne Rosanna, che gode del patrocinio dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco di Torre del Greco Ciro Borriello, in programma domenica 14 maggio. A guidare la marcia saranno il vicesindaco e titolare della delega alle Pari Opportunità, Romina Stilo, e la presidente di Solo Donne Rosanna, Lella Fuoco.




“Abbiamo aderito a questa iniziativa – afferma il vicesindaco – perché riteniamo sia un utile momento per informare la cittadinanza su argomenti di interesse generale e che purtroppo spesso riguardano persone care, utilizzando uno strumento di forte impatto sull’immaginario collettivo come la marcia”.

Torre del Greco: tutti in marcia dalle ore 9 e 30

Una marcia che, nelle intenzioni dell’associazione Solo Donne Rosanna, partirà domenica da piazza Santa Croce – dove è in programma il concentramento alle ore 9.30 – per percorrere prima Salvator Noto, poi via Roma, Diego Colamarino e fare ritorno a piazza Santa Croce.

Tutti i partecipanti saranno muniti di un palloncino bianco sul quale sarà segnato il nome di una persona cara che non c’è più: “Palloncini che poi all’unisono – sostiene Lella Fuoco – faremo volare in cielo. Un piccolo messaggio di affetto per quelle persone che non ci sono più e che sono volate in cielo a causa di un tumore.

Pensiamo soprattutto alle vittime giovani e giovanissime, per le quali in particolare viene organizzata la marcia”. Alla Marcia per la vita sono state invitate tutte le associazioni e i gruppi del territorio.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteA Pomigliano d’Arco va in scena “Rosso Fiammante: quando il compagno Marx si portava non male”
SuccessivoPompei, migliaia di fedeli per la Supplica: “La carità è il termometro della fede”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.