Tutto pronto a Ercolano per le Ercolaniadi: dal 22 al 26 maggio allo stadio Solaro

"Una festa dello sport che unisce e appassiona tanti studenti della nostra città determinati a difendere il prestigio del proprio istituto"

506

ercolaniadi ercolano 2017Tutto è pronto a Ercolano per le Ercolaniadi: si tratta dei nuovi Giochi della Gioventù che si terranno presso lo stadio Solaro dal 22 al 26 maggio prossimo. Calcio, pallavolo, tiro a canestro, atletica: tante le discipline dinamiche che vedranno come assoluti protagonisti i giovani studenti ercolanesi.




Come precisa il vicesindaco di Ercolano con delega allo Sport Luigi Fiengo: “Dopo anni finalmente tornano i Giochi della Gioventù a Ercolano: una festa dello sport che unisce e appassiona tanti studenti della nostra città determinati a difendere il prestigio del proprio istituto.

Un momento di sana aggregazione da condividere con tutta la comunità ercolanese, la concreta testimonianza di quanto si possano motivare i nostri giovani attraverso lo sport e la sana competizione. Credo fermamente nella potenzialità dei nostri ragazzi che devono essere seguiti sempre con maggiore attenzione al fine di tutelarne la qualità d’esistenza.

Occorre lasciarsi alle spalle i tempi bui in cui l’anarchia comportamentale violenta regnava sovrana in paese: siamo tutti chiamati ad offrire il nostro umile contributo alla causa, al rinnovamento di una realtà vesuviana che vanta tradizioni storico-culturali millenarie”.

Ercolaniadi, Fiengo: “Traguardi con tempo e sacrifici”

Ex agonista nelle arti marziali il vicesindaco Fiengo rappresenta l’icona del professionista, ercolanese doc, sano e ben determinato a concretizzare progetti filantropici che da un lato favoriscano le fasce più deboli della società e dall’altro si propongano ai giovani quale valida alternativa alle ciniche lusinghe della strada.

Ma nessuna crescita qualitativa si ottiene dall’oggi al domani senza fatica: “Per raggiungere traguardi positivi e concreti – ha continuato Fiengo – nello sport come nella vita occorrono tempo e sacrifici. Questo il messaggio lanciato ai nostri ragazzi, un sano incitamento a misurarsi continuamente con i propri limiti, in sinergia con chi ci vive accanto, per il superamento degli stessi.

Le nuove leve devono essere preparate al confronto con la vita e con il sempre più caotico mondo del lavoro non lasciandosi intimorire dalla spietata concorrenza e dalla non sempre facile occupazione ma al contrario lottando, con lealtà e buon senso, perché si realizzino le proprie sacrosante aspirazioni. Doniamo speranza e non negatività a chi erediterà questi luoghi che possono e devono tornare a brillare di luce propria”. Della serie: Fiengo dalla parte dei giovani e dello sport in un lungo programma di eventi che parte dalle Ercolaniadi.

Alfonso Maria Liguori

Condividi
PrecedentePortici al voto con 630 aspiranti consiglieri e 4 sindaci
SuccessivoTonnellate di alimenti in pessimo stato di conservazione: blitz e sequestro a Ischia
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.