Un progetto davvero ambizioso quello promosso nel percorso dell’alternanza scuola-lavoro dell’istituto tecnico commerciale “Guido Dorso” di Sarno.

La classe 3D ha concluso oggi il suo “tirocinio” con lo scopo di combattere la contraffazione del pomodoro San Marzano Dop, oro rosso dell’agro sarnese – nocerino e del basso vesuviano.

Gli alunni hanno presentato alle istituzioni del territorio i lavori svolti, da cui è emersa l’attività di promozione del territorio locale, delle sue radici e della sua storia, evidenziando le eccellenze enogastronomiche della città delle acque e non solo.

I progetti nascono grazie alla collaborazione e al partenariato tra le istituzioni e le imprese del territorio: Danicoop, Rotatourist, l’amministrazione comunale con il coordinamento dell’IIS “E. Fermi”.

Infatti, pochi mesi fa era stato firmato il protocollo d’intesa a palazzo San Francesco, alla presenza del sindaco Giuseppe Canfora, dell’assessore alla pubblica istruzione Vincenzo Salerno, del referente scolastico dell’Itis Enrico Marchese e del rappresentante legale di Danicoop Edoardo Angelo Ruggiero.

Pienamente soddisfatti il personale docente e la dirigenza per il conseguimento degli obiettivi previsti nell’ambito del percorso dell’alternanza scuola-lavoro. Grande ammirazione anche da parte degli assessori presenti Vincenzo Salerno e Dea Squillante, rispettivamente con deleghe in materia di pubblica istruzione e di turismo.

Il progetto ha previsto seminari su varie tematiche, tra cui i controlli chimico-fisici sul pomodoro San Marzano e sul disciplinare di produzione dello stesso.

Raffaele Massa

Share