Ivan Russo: “Sempre impegnati per Volla, adesso sappiamo chi l’ha tradita”

1192

E’ di pochi giorni fa la nomina da parte del Prefetto di Napoli del nuovo commissario prefettizio. Il viceprefetto Anna Nigro, guiderà per i prossimi mesi la cittadina vollese sino alle prossime elezioni amministrative.

La polemica non accenna a spegnersi

Non finisce, tuttavia, il fermento politico successivo allo scioglimento dell’amministrazione Viscovo. A parlare questa volta è Ivan Russo, ex capogruppo  di maggioranza. Russo fu l’unico che, nell’ormai fatidico giorno che ha visto il chiudersi dell’esperienza Viscovo, a rimanere sino la fine del consiglio comunale “per rispetto della cittadinanza” come da sua dichiarazione di quella sera. Un gesto molto significativo.

“Ora sappiamo chi sono i ‘personaggi’ che non vogliono bene e hanno tradito la nostra città – afferma nella nota l’ex capogruppo di maggioranza- Abbiamo dato un volto a chi indossava la maschera del mal costume della vecchia politica. Hanno voluto il commissario senza tener conto della dignità dei nostri concittadini. Insieme al nostro gruppo politico ‘CittadiniPerVolla’ ho dimostrato di operare sempre in trasparenza e con rispetto, senza scendere a compromessi. L’unico vero obiettivo era quello di rilanciare la nostra città e far funzionare al meglio la macchina comunale, come si evince nell’indirizzo dato al Bilancio di previsione”.

L’amministrazione abbattuta dal voto sul Bilancio

Proprio il bilancio è stato decisivo per l’amministrazione Viscovo, poiché con 9 voti a sfavore, c’è stata una sfiducia che ha decretato lo scioglimento del consiglio. “Vorrei sottolineare che il Bilancio di Previsione presentato, voleva essere da una parte il risultato dell’analisi della realtà economica, sociale e culturale, dall’altra invece un’assunzione di responsabilità affinché si potessero operare scelte e individuare priorità. Era un bilancio dai numeri veri e reali – continua nella dichiarazione Russo –  un bilancio connotato sicuramente da sacrifici e quindi prudente, per evitare di inserire partite che non si sarebbero trasformate in entrate e quindi giustificato spese senza una certa copertura finanziaria”.

L’impegno di Russo

Russo arriva così, diretto alla fine, esprimendo il suo parere su quanto avvenuto “A questo punto tutto è chiaro. Il loro unico obiettivo era quello di sbarazzarsi di noi, di voi cittadini onesti, votando contro l’atto del Bilancio di previsione, dimostrando disaffezione per tutti i vollesi. Mi sono impegnato e continuerò a farlo nel rispetto della nostra citta”

Maria Rita Borruto

Share