Litiga in famiglia e decide di darsi alle fiamme: muore il pizzaiolo di Striano

Dopo aver litigato in famiglia, sarebbe uscito di casa per cospargersi di benzina e darsi fuoco.

948

Una vera e propria giornata di lutto per la cittadina alla destra del fiume Sarno. Una Striano immersa nel dolore per la perdita improvvisa di un suo caro cittadino.

È morto dopo una notte di agonia Domenico Cordella, 54 anni di Striano, che ieri pomeriggio si è dato fuoco in via Bracigliano a Sarno.

L’uomo aveva ustioni sul 90 per cento del corpo e dopo essere stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Villa Malta di Sarno è stato trasferito al centro grandi ustionati del Cardarelli di Napoli.

Dopo aver litigato in famiglia, sarebbe uscito di casa per cospargersi di benzina e darsi fuoco. Ad accorgersi del gesto un paio di cittadini che hanno chiamato i soccorsi, provando anche a salvare l’uomo.

In queste ore gli agenti del commissariato di polizia di Sarno stanno cercando di ricostruire quanto accaduto ascoltando i familiari del 53enne.

La salma di Domenico giungerà oggi alle 16 nella sua abitazione a via Piano a Striano. Domani, alla stessa ora, partirà il corteo funebre per la chiesa madre di San Giovanni Battista dove il parroco strianese padre Michele Fusco presiederà la Santa Messa.

Il luogo della tragedia

Leggi anche:

Share