Agerola, si allontana dai domiciliari: in manette il boss Giuseppe Gentile

Stava realizzando lavori di ristrutturazione su un muretto di contenimento nella sua proprietà e mentre li dirigeva è uscito sulla pubblica via

2562

giuseppe gentile agerolaSi allontana dai domiciliari per dirigere dei lavori di ristrutturazione: nuovamente in manette il boss Giuseppe Gentile, 57enne di Agerola, ritenuto elemento di spicco del clan Di Martino-Afeltra egemone sui monti Lattari.




L’uomo si trovava ai domiciliari per estorsione, produzione e traffico di stupefacenti.
Stava realizzando lavori di ristrutturazione su un muretto di contenimento nella sua proprietà e mentre li dirigeva è uscito sulla pubblica via.

In quel momento transitava di lì una pattuglia dei carabinieri di Agerola che lo hanno immediatamente notato.

Alla loro vista Gentile si è dato alla fuga sperando di farla franca, ma i militari si sono precipitati a casa sua, dove l’uomo è arrivato qualche minuto dopo venendo tratto in arresto per evasione.

Ora è in attesa del giudizio con rito direttissimo.

Share