Trovato dipinto “Madonna con bambino” asportato dalla chiesa di Tramonti

I carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Napoli hanno recuperato il dipinto "Madonna con bambino", tagliato e asportato nel 1992 dalla chiesa San Michele di Gete nel comune di Tramonti

927

madonna con bambinoNella costante ricerca di opere d’arte illecitamente sottratte presenti sul mercato, anche elettronico, il Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) di Napoli ha individuato, in vendita presso una nota casa d’aste partenopea, il dipinto olio su tela -in ovale- raffigurante “Madonna con bambino”.

L’attenta ricerca dell’opera nella Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, gestita dal Comando TPC di Roma, ha consentito di identificare il bene in asta quale porzione della tela raffigurante “Madonna del Rosario”, asportata dalla chiesa di San Michele, ubicata nella frazione di Gete del Comune di Tramonti (SA).

La “Madonna con bambino” è una parte di una tela più grande

Il meticoloso confronto tra il dipinto rubato e quello presente sul mercato ha consentito, agli investigatori, di mettere in luce il procedimento di ricostruzione iconografica dell’opera posta in vendita, concretizzatosi in attività di collage e in interventi pittorici alterativi.

Mentre nella nota di vendita si legge: “nella parte destra del dipinto è stata aggiunta una parte di tela in epoca successiva modificandone l’originaria”, l’esame del dipinto ha fatto emergere quanto compendiato nelle immagini in raffronto di seguito riportate:

madonna con bambino

Il Nucleo TPC di Napoli, che opera nelle Province di Napoli, Avellino, Benevento, Caserta e Salerno, ha proseguito nell’attività di contrasto ai reati in materia di beni culturali sul territorio di competenza. Il fenomeno delinquenziale del settore di competenza che suscita maggiore preoccupazione, anche nella popolazione, permane il furto in danno di luoghi di culto, nonostante rispetto al 2015 vi sia stato un calo del 12% di sottrazioni di beni d’arte.