Napoli, controlli a tappeto della polizia nei quartieri a rischio: sequestrate armi e droga

851

napoliDue operazioni della polizia di Stato ieri a Napoli. Nell’ordine: gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia attualmente in servizio a Napoli e quelli del Commissariato Pianura, nel corso di un controllo congiunto effettuato in via Socrate, hanno rinvenuto un borsello contenente circa 35 grammi di marijuana e circa 80 grammi di hashish in stecche e tocchetti.

Di recente la zona era stata già oggetto di un simile rinvenimento e pertanto i poliziotti hanno proceduto ad un controllo dettagliato su tutte le persone, locali pubblici e spazi pubblici con lo scopo specifico di intercettare eventuali nascondigli di sostanze stupefacenti. All’interno di un espositore pubblicitario in metallo posizionato su un’aiuola, hanno infatti rinvenuto il borsello. Quest’ultimo era dotato di numerosi magneti che ne consentivano un miglior occultamento sul fondo dell’espositore.

La sostanza stupefacente è stata pertanto sequestrata e posta a disposizione dell’autorità giudiziaria per il coordinamento delle indagini finalizzato all’identificazione dei suoi detentori.

Controlli anche a Pozzuoli

Successivamente gli agenti della polizia di Stato del Commissariato di Pozzuoli hanno indagato in stato di libertà un uomo di 37 anni per detenzione abusiva di armi. Ieri mattina i poliziotti hanno scoperto che l’uomo, in due diversi appartamenti in via Antignana e via Nerva, deteneva illegalmente una pistola cal. 9×21, n. 19 proiettili cal. 38 ed altri 28 cal. 7.65. Pertanto all’uomo è stato ritirato il libretto personale di porto di fucile che è stato sequestrato insieme ad altre 48 munizioni, 18 cartucce, 62 bossoli di vario calibro, una rivoltella S&W ed infine una pistola Beretta.

Non si arresta l’azione di contrasto al malaffare delle forze dell’ordine sul territorio: un segnale importante per i cittadini che devono ritrovare fiducia nel pubblico e nelle istituzioni.

Alfonso Maria Liguori

Condividi
PrecedenteLa scommessa calcistica de “il Gazzettino vesuviano”
SuccessivoConsigliere comunale di Mugnano affiliato agli Scissionisti di Secondigliano: scatta il divieto di dimora
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.