Torre del Greco, Clelia Gorga (Pd): “La città ha bisogno di equilibrio”

710

clelia gorgaClelia Gorga: un consigliere comunale del Pd attenta alle esigenze della comunità corallina. Toga nota e stimata a Torre del Greco, Gorga unisce in un binomio ben articolato passione politica e amore per il territorio prestando particolare attenzione ai disservizi che penalizzano notevolmente la quotidianità dei residenti. Dopo le vicende che hanno visto protagonista, tra polemiche e defezioni in seno allo stessa maggioranza, il primo cittadino di Torre Ciro Borriello (salviniano DOC) assume ancora più spessore la figura dell’ala rosa locale del Pd Clelia Gorga.

Il commento

“Questa città – aveva dichiarato in un’intervista tempo addietro Gorga – necessita di maggiore attenzione da parte del governo locale e in particolare della maggioranza. Il sindaco il tal senso deve essere sempre presente sulle problematiche cittadine: eletto democraticamente per portare a termine un mandato il primo cittadino Borriello dovrebbe fare chiarezza nel rispetto dei cittadini e delle responsabilità assunte all’atto dell’insediamento nei confronti del paese.

Consci della grande esperienza politica di Borriello ci auguriamo che quanto prima il nocchiero di Torre del Greco trovi il giusto equilibrio all’interno della maggioranza, della Giunta e nei confronti del popolo torrese al fine di offrire alla cittadinanza il massimo supporto in una parentesi storica non facile quale quella attraversata dalla comunità”.

Tono pacato e fermo al tempo stesso Gorga viene da molti indicata come una professionista capace sulla quale investire, amministrativamente e politicamente parlando, per il rilancio di una realtà vesuviana dai natali celeberrimi. Le grandi risorse di cui dispone il territorio e la tradizione legata alle attività marittime e alla lavorazione dei coralli che l’hanno resa famosa nel mondo devono contribuire al rinnovamento di una città che già in passato ha dato prova di concretezza e dinamismo operativo. Della serie: Clelia Gorga potrebbe essere la giovane ma già affermata risorsa sulla quale investire per far compiere a Torre del Greco un salto di qualità che proietti la città al posto che le compete nello scacchiere europeo.

Alfonso Maria Liguori

Share
Condividi
PrecedenteTorre Annunziata, arriva il verdetto dalla sezione 33: sarà ballottaggio Alfieri – Ascione
SuccessivoTac e risonanze mai effettuate e truffa al Servizio Sanitario : 5 arresti tra Napoli e Caserta
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.