Castellammare, nasce la stazione “Stabia Scavi”: questa mattina l’inaugurazione del cantiere

5540

stabia scaviE’ stato inaugurato questa mattina il cantiere della nuova stazione Eav “Stabia Scavi”. La fermata della Circum sarà realizzata a due passi dall’ospedale San Leonardo e dalla Villa Stabia e andrà a sostituire quella di via Nocera, al centro città. Alla cerimonia di inaugurazione era presente il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il presidente Eav, Umberto De Gregorio, il sindaco di Castellammare, Antonio Pannullo e tutta la sua amministrazione comunale.

I lavori, che dovrebbero essere ultimati alla fine del 2019, prevederanno anche la realizzazione di un parcheggio interrato da oltre duecento posti auto per sopperire alla mancanza di aree di sosta al centro città. La fermata sarà chiamata “Stabia Scavi” anche per riqualificare e rivalorizzare il complesso archeologico stabiese che, nonostante le grandi bellezze, è troppo spesso escluso dal grande circuito culturale e turistico. Un progetto, quella della nuova stazione, da un costo totale di quasi 50 milioni di euro.

La soddisfazione di Pannullo

“Parte il cantiere per la nuova stazione della Circumvesuviana all’ingresso della città. Un’opera che consentirà attraverso un parcheggio di due piani ed un hub ferroviario di incidere sul disegno urbanistico della città. Un volano di natura economico e culturale. Grazie ad Eav e Regione Campania che stanno investendo energie e risorse straordinarie sul nostro territorio. Continuiamo a colorare la città” ha spiegato il sindaco di Castellammare.

Il commento di De Luca

“E’ un’opera importante perchè andiamo a garantire alla città un nuovo parcheggio e una nuova stazione. Inoltre questo consente il raddoppio del binario della Circum in direzione Napoli così da velocizzare anche le corse. Per i tempi io mi sbilancio: entro un anno e mezzo dovranno finire tutto. Le ditte che lavorano con noi lo sanno: devono metterci impegno e dedizione e noi pagheremo regolarmente. Sarà una collaborazione e noi vogliamo andare veloci” ha spiegato il Governatore della Regione Campania.

“Con la creazione di “Stabia Scavi” – ha spiegato – Castellammare potrà rinascere. Bisogna completare anche il lungomare e bonificare gli ultimi tratti del litorale. Da qui potrà partire il rilancio turistico di un’intera Regione e siamo pronti per garantire ciò. Intanto a fine luglio riapriamo la funivia: ci sono stati dei ritardi è vero, ma le opere da realizzare erano fondamentali. Per le Terme di Stabia, invece, vedremo più avanti. Ora abbiamo raggiunto già importanti obiettivi”.

De Luca in città, salta il question time

Per le seconda volta a distanza di poche settimane, salta il question time delle opposizioni a Palazzo Farnese. Anche questa volta, per l’arrivo in città di De Luca, l’amministrazione comunale ha deciso di non partecipare all’interrogazione consiliare sui temi delle periferie e sull’operato di AM Tecnology. Su tutte le furie le opposizioni che hanno spiegato: “Prima o poi dovranno rispondere alle nostre domande. Le periferie piangono e sono dimenticate: non potranno più scappare”.

Share