Torre Annunziata, la notte più buia dopo il crollo: “Distrutte due intere famiglie”

Poco fa, poco dopo le ore 3, nuove grida strazianti in una Torre Annunziata distrutta dal dolore. Sarebbe stato individuato anche l'ultimo disperso

12699

torre annunziata notteE’ una tragedia senza fine quella di Torre Annunziata, cominciata quasi ventiquattr’ore fa con il crollo di una palazzina sulla Rampa Nunziante.

I soccorritori sono all’opera sin dai minuti successivi al cedimento, ovvero poco dopo le ore 6 di ieri mattina, per tentare di salvare gli 8 dispersi: i membri delle famiglie Cuccurullo e Guida e una donna che viveva da sola.




Le speranze si sono via via affievolite man mano che le ore passavano con gli operatori al lavoro anche a mani nude. Tra il pomeriggio e la tarda serata di ieri i vigili del fuoco hanno recuperato i corpi dei membri della famiglia Cuccurullo: marito, moglie e figlio. Poco fa, poco dopo le ore 3, nuove grida strazianti in una Torre Annunziata distrutta dal dolore.

Gli operatori hanno infatti individuato ed estratto dalle macerie i corpi senza vita di Pasquale Guida e di sua moglie e sarebbero già stati individuati anche i bambini di 6 e 13 anni che erano con loro in casa. Tutte le salme sono portate, dopo il ritrovamento, all’obitorio dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, a disposizione dell’autorità giudiziaria.




La Procura della Repubblica di Torre Annunziata, infatti, ha aperto un fascicolo d’inchiesta per crollo colposo per individuare tutte le responsabilità di questa immane tragedia. I vigili del fuoco sono tornati al lavoro per recuperare i corpi dei piccoli.

Gianluca D’Ambrosio

Share