Fare impresa nel mondo dell’agricoltura, a Pollena Trocchia il nuovo incontro targato Circolo Proudhon Napoli

Lunedì 24 luglio, a partire dalle ore 19:30 nella suggestiva cornice di Villa Ruoppolo-Caracciolo

1095

Locandina evento pollenaSi terrà lunedì 24 luglio, a partire dalle ore 19:30, nella suggestiva cornice di Villa Ruoppolo-Caracciolo, un evento che ha come tema principale il settore agricolo. L’obiettivo è quello di confrontarsi su temi strettamente legati al territorio e parlare dei diversi modi di fare impresa. Interverranno, per questo, più persone che racconteranno la loro esperienza a tutti coloro che vogliono essere presenti e vorranno avere un momento di dibattito.

Protagonisti principali, come si legge dal comunicato stampa, saranno Antonio D’Amore, per la Cooperativa Sociale Ottavia, Eugenio Manna, dell’Azienda Agricola Tenuta Manna, la dottoressa Natalia Andreozzi, consulente del lavoro e il Sindaco del comune di Pollena Trocchia, Francesco Pinto che porterà il suo saluto istituzionale.

I rappresentanti della cooperativa e dell’azienda agricola racconteranno le loro storie, le difficoltà che incontrano quotidianamente nel loro lavoro ma anche quanto di buono la terra ha da offrire a chi decide di investire nell’agricoltura.

Il consulente del lavoro, invece, illustrerà pro e contro delle due diverse forme di organizzazione. “Si tratta di un’iniziativa che riguarda strettamente il nostro territorio, nel quale si assiste da un lato a un abbandono delle campagne con tutto ciò che questo comporta anche per quel che riguarda il pericolo incendi, in queste ore più che mai attuale. Dall’altro, invece, a timidi tentativi di ritorno alla terra, soprattutto da parte delle giovani generazioni” hanno commentato i componenti del Circolo Proudhon Napoli.

“Ascoltare dalla viva voce di chi ha esperienza nel settore cosa significa, oggi, lavorare nel mondo dell’agricoltura servirà a capire potenzialità e criticità di un mondo che può ancora dare tanto, anche in chiave occupazionale. E in questo senso l’approfondimento tecnico di un professionista del lavoro può offrire un apporto ulteriore a una riflessione che speriamo possa essere proficua” sono state le parole conclusive degli appartenenti al Circolo.

Un incontro, insomma, interessante che permetterà agli addetti ai lavori e non di discutere di un tema molto caro ai territori e magari poter trovare uno spunto, anche da parte dei giovani, per poter tornare ad un lavoro che può dare tanto.

Maria Rita Borruto

Share