Torre Annunziata, Ascione: «ecco la nuova giunta comunale»

«L'esecutivo è formato da alcune persone di esperienza e da altre senza, ma con tanta voglia di fare. Sono sicuro che questa passione servirà per risolvere i problemi della città»

4074

Proclamata la giunta del comune di Torre Annunziata. Oggi negli uffici di via Schiti il Vincenzo Ascione, ha nominato l’esecutivo.

Ecco i nomi degli assessori e le rispettive deleghe.

Luigi Ammendola, in quota Partito Democratico, ai “Servizi per il Territorio (lavori pubblici, urbanistica, edilizia privata, edilizia privata e politiche manutentive)”;

Emanuela Cirillo, bancaria, per l’Udc, al “Bilancio, Pianificazione Economica, Patrimonio, Tributi, Grande Progetto Pompei”;

Sofia Donnarumma, avvocato, per la lista 3C al “Struttura dell’Ente (risorse umane, organizzazione degli uffici comunali), Avvocatura, Contratti, Legalità, Sicurezza, Trasparenza, Procedimenti Anticorruzione, Pari Opportunità, Rapporto con le Partecipate”;
Stefano Mariano, informatico e dipendente Inps, per i Rinnovatori, alle “Servizi e Politiche Sociali”;

Aldo Ruggiero, Partito Democratico, alla “Pubblica Istruzione, Cultura, Biblioteca, Archivio Storico, Museo”;

Floriana Vaccaro, studentessa universitaria, per Generazione 2.0, all’“Ambiente, Igiene, Sanità, Verde Pubblico, Fiere, Eventi, Marketing Territoriale, Politiche Giovanili”.

Gaetano Veltro, imprenditore, per i Progressisti e Democratici, alla “Polizia Locale, Viabilità, Area di Piani Parcheggio, Corso Pubblico, Cimitero, Protezione Civile, Commercio, Artigianato, Agricoltura e Pesca, Mercato”; ricoprirà anche la carica di vicesindaco.

Il primo cittadino ha trattenuto per sé la delega al “Lavoro, Attività Produttive e Sport”.

Ammendola, Ruggiero e Veltro sono già stati consiglieri comunali; Cirillo è stata segretaria cittadina dell’Udeur, ma non ha esperienza amministrativa; Donnarumma, Mariano e Vaccaro sono alla loro prima esperienza politico-amministrativa.

«Ho voluto dare visibilità a tutte le liste dalla coalizione che hanno eletto almeno un consigliere comunale – ha dichiarato Ascione –; anche la lista Orgoglio Campano, che non è riuscita ad emergere, sarà da me gratificata con una presenza nella consulta del sindaco.

Cercherò di avere al mio fianco personalità che durante la campagna elettorale mi sono state vicino e che hanno dimostrato di essere all’altezza della situazione e di portare avanti l’impegno politico con passione e serietà. La giunta è formata da alcune persone di esperienza e da altre senza, ma con tanta voglia di fare. Sono sicuro – ha concluso – che questa passione servirà per risolvere i problemi di Torre Annunziata».

Roberta Miele

Share