Sant’Anastasia: interventi di prevenzione su regi lagni e caditoie

Carmen ApreaIn vista della prossima stagione autunnale ed in previsione delle piogge, che, ove fossero abbondanti, potrebbero esporre a rischi di allagamenti e/o frane provenienti dal Monte Somma, recentemente interessato da incendi, l’Amministrazione Comunale ha provveduto a rimettere a sistema tutti i Regi Lagni regionali, grazie a fondi stanziati dalla Regione Campania, a pulire e rendere funzionanti i lagni del territorio di proprietà comunale con propri investimenti ed a pulire buona parte delle caditoie.

A breve sono previsti sia gli interventi di pulizia e messa a regime di tutte le caditoie, sia un nuovo monitoraggio dell’intero sistema di raccolta e defluizione delle acque piovane, al fine di evitare problemi idrogeologici alla collettività, nella consapevolezza che l’opera di prevenzione svolta e da svolgere certamente si inquadra nelle buone pratiche di una corretta gestione del territorio.

L’attenzione alla manutenzione dei Regi Lagni, lagni e lagnuoli comunali, griglie e caditoie, è stata anticipata dall’Amministrazione, rispetto agli anni scorsi, con interventi di rimozione di rifiuti, inerti o vegetazione infestante per ottenere un efficiente funzionamento del sistema di deflusso delle acque bianche, che sia in grado di contenere, in caso di piogge abbondanti detriti e sterpaglie solitamente trascinate a valle ed a volte arrivate fin sulle strade cittadine. Un’opera importante di prevenzione a protezione dei cittadini, che certamente porrà l’Amministrazione in grado di affrontare eventuali emergenze non prevedibili.

“Tutto ciò è in linea con quanto emerso dalla Conferenza Provinciale Permanente tenutasi il 7 agosto in Prefettura – dice la vice-sindaco Carmen Aprea. Tengo a precisare che la nostra Amministrazione tutti gli anni ha attenzionato il sistema idrogeologico del territorio ed in particolare i regi lagni e le caditoie.

Quest’anno, dato il verificarsi degli incendi boschivi sul monte Somma, abbiamo ritenuto opportuno anticipare gli interventi sui sistemi che raccolgono le acque piovane e potenziarli al fine di prevenire ed evitare ulteriori emergenze sul territorio. Lunedì 14 agosto si terrà una riunione nell’ufficio Ambiente per provvedere a stilare un programma ed una progettualità di azioni preventive da sottoporre all’attenzione della Regione Campania, resasi disponibile a collaborare con gli Enti Locali, per tenere sotto controllo stabile i rischi idrogeologici”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteNina Morić si autocandida alle comunali di Torre del Greco
SuccessivoRapporto SVIMEZ 2017: per il Sud previsto un ventennio di crescita zero
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.