Castellammare, brucia il parco delle Nuove Terme: a rischio anche l’albergo

869

incendio castellammare nuove termeUn degrado senza fine. Così si potrebbe sintetizzare il caso delle Nuove Terme di Castellammare di Stabia che da anni sono completamente abbandonate a loro stesse. Un incendio ha già devastato l’area camper del Complesso del Solaro alcune settimana fa ma, ieri, un nuovo rogo ha interessato il parco termale a pochi metri dall’albergo, ormai in disuso e vittima dei vandali. Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, a bruciare sono state le sterpaglie presenti ma non si esclude, comunque, la pista dolosa.

Il fumo è stato avvertito fino al centro di Castellammare. Sul posto sono giunti immediatamente i volontari della Protezione Civile, che hanno inizialmente domato le fiamme, e poi, successivamente, anche le forze dell’ordine e i vigili del fuoco. Quest’ultimi, secondo quanto raccontano i cittadini, sono stati a lungo irreperibili anche a causa degli altri incendi che hanno sconvolto ieri i Monti Lattari.

Terme di Stabia, due incendi in un mese: è allarme sicurezza

Sempre più abbandonate le Nuove Terme di Stabia. Tutto il complesso del Solaro, in attesa di essere del tutto recuperato (si spera con l’aiuto di un advisor), ormai da diversi mesi è vittima di atti vandalici e di continui furti. I due incendi che si sono diffusi nell’ultimo mese evidenziano la necessità prima di tutto di curare il verde presente nell’area in questione e, inoltre, della facilità con la quale visitatori indesiderati entrano nella struttura. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pannullo, deve fare il possibile per riuscire a salvare il salvabile, come chiesto più volte dai termali.

Intanto, dopo il fallimento del primo bando per l’advisor, ne è stato pubblicato uno nuovo che ha come data di scadenza il 31 agosto 2017. Con questa nuova manifestazione, la Sint e il Comune pagherebbero in anticipo il gruppo imprenditoriale che dovrebbe aiutare l’Ente nella creazione di un piano industriale e di rilancio dell’intera struttura delle Nuove Terme.

Share