Castellammare, tavolo di coordinamento tra i comuni con maggiori afflussi turistici

Erano presenti il Prefetto di Napoli, dottoressa Carmela Pagano, il Questore di Napoli, Antonio De Iesu, i vertici provinciali delle forze dell’ordine, i primi cittadini di Castellammare di Stabia, Sorrento, Capri, Pompei e Pozzuoli.

980

Ieri mattina, il sindaco di Castellammare di Stabia, Antonio Pannullo ha partecipato alla riunione convocata presso la Prefettura di Napoli per discutere delle questioni relative alla sicurezza e all’organizzazione degli eventi nelle città che registrano i maggiori flussi turistici in provincia di Napoli.

Al tavolo di coordinamento erano presenti il Prefetto di Napoli, dottoressa Carmela Pagano, il Questore di Napoli, Antonio De Iesu, i vertici provinciali delle forze dell’ordine, i primi cittadini di Castellammare di Stabia, Sorrento, Capri, Pompei e Pozzuoli.

“L’occasione ha rappresentato un valido momento di confronto tra i vari vertici istituzionali delle forze dell’ordine e i sindaci. La presenza al tavolo di un rappresentante di Castellammare di Stabia è un ulteriore conferma a quella nuova identità turistica che stiamo cercando di dare alla nostra città. Nel corso dell’incontro abbiamo condiviso le nostre idee ed illustrato le varie attività che abbiamo messo in essere all’indomani dell’introduzione delle più stringenti normative in materia di sicurezza in occasione di eventi pubblici” – spiega in una nota il sindaco Antonio Pannullo.

“Il sostanziale aumento di presenze turistiche in città – continua il primo cittadino – ci ha portato fin da subito a confrontarci con le forze dell’ordine per garantire tutte le dovute misure di sicurezza in occasione dei vari eventi che si sono svolti regolarmente sul territorio di Castellammare di Stabia. Nell’unica occasione in cui abbiamo riscontrato l’assenza dei requisiti, non abbiamo esitato nel vietare lo svolgersi della manifestazione”.

Share