Fingevano guasti su auto noleggiate e rubavano la vettura sostitutiva: due arresti a Napoli

A porre fine alla truffa, iniziata con l’appropriazione dei dati delle vetture e di quelli dei clienti in circostanze in via di compiuto accertamento, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli

1865

napoliIn più circostanze, i carabinieri di Napoli ne hanno documentate ben 10, avevano contattato per telefono una società di noleggio a lungo termine e, fingendosi clienti, avevano lamentato guasti al veicolo in locazione, ottenendo l’auto sostitutiva prevista nei casi di guasto, incidente o avaria.

Le 10 auto, una volta ritirate da agenzie convenzionate sul territorio, non erano state mai più restituite. Dai primi accertamenti risultano vendute all’estero.

A porre fine alla truffa, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli, che dopo aver acquisito i dati delle auto scomparse e dei falsi clienti, hanno arrestato Lucio Musella, 27 anni e Giorgio Romano, 38 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine di Napoli.

I militari li hanno bloccati in flagranza durante l’ennesimo “colpo” individuandoli all’aeroporto di Napoli: erano appena usciti da una delle società convenzionate dopo aver ritirato un fiammante veicolo con il solito raggiro.

Continuano le indagini

Le indagini continueranno nelle prossime ore per accertare ulteriori episodi della truffa organizzata alla perfezione dalla coppia napoletana. Non si escludono, infatti, ulteriori colpi in diverse zone della città o della provincia.

I ladri riuscivano quasi sempre a piazzare le vetture all’estero (probabilmente con l’aiuto di diversi complici) riuscendo a guadagnare migliaia e migliaia di euro. Le società truffate non potevano fare altro che denunciare il tutto alle forze dell’ordine che alla fine sono riusciti a scoprire tutto l’inganno dietro i finti guasti alle auto noleggiate.