Trovato in possesso di marijuana e cocaina, arrestato pregiudicato 26enne di Castellammare

Come testimonia l'arresto del 26enne stabiese, a Castellammare si può trovare tranquillamente di tutto: marijuana, cocaina, crack

castellammareNel corso di un servizio antidroga, i carabinieri dell’Aliquota Operativa di Castellammare hanno tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio Vittorio Massa, un 26enne del luogo già noto alle forze dell’ordine.

Fermato a bordo di una utilitaria insieme alla ragazza 31enne e poi sottoposto a perquisizione personale, del veicolo e del domicilio, è stato trovato in possesso di circa 16 grammi di cocaina e crack, circa 160 grammi di marijuana e 990 euro in banconote di vario taglio ritenuti provento di attività illecita. Trovati e sequestrati anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento in dosi. L’arrestato è in attesa di rito direttissimo: per lui potrebbero aprirsi le porte del carcere di Poggioreale oppure i domiciliari. Sarà il gip a deciderlo prendendo in considerazione anche i suoi precedenti nell’ambito del mercato della droga.

Controlli a tappeto nelle periferie

I controlli si stanno ripetendo in tutte le periferie a rischio in città. Castellammare è presidiata dai carabinieri che hanno già smantellato una piazza di spaccio all’Acqua della Madonna ma sono a lavoro per eliminare altri episodi criminali nei restanti quartieri. Gli sforzi delle forze dell’ordine si stanno concentrando nella zona di Savorito, Moscarella e Petraro dove, secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe stata riorganizzata una nuova piazza di spaccio. Probabilmente nelle prossime settimane ci saranno ulteriori controlli al rione CMI oltre quello altamente pericoloso di Scanzano (sede amministrativa del clan D’Alessandro).

Come testimonia l’arresto del 26enne stabiese, a Castellammare si può trovare tranquillamente di tutto: marijuana, cocaina, crack. Sono sempre di più i consumatori (soprattutto giovanissimi) che riescono ad accedere alla droga senza grosse difficoltà.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteTorre Annunziata, ok all’apertura della Rampa. Stasera lo spettacolo per Marco Cuccurullo
SuccessivoNon si ferma al posto di blocco e sbatte contro un auto in sosta, arrestato 21enne oplontino
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.