“5 euro per parcheggiare, altrimenti…”. Abusivo denunciato e arrestato in provincia di Napoli

L’abusivo lo ha avvicinato: gli ha chiesto 5 euro ma il ragazzo non aveva intenzione di pagare e coccia è passato a parole pesanti: "Questa è zona mia! qua comando io! se non mi dai soldi mi prendo la macchina"

2860

Pomigliano d’Arco: giovane intimidito da parcheggiatore abusivo lo paga ma poi denuncia. Carabinieri arrestano per estorsione il malfattore.

Roberto Coccia, un 33enne di Pomigliano d’Arco già noto alle forze dell’ordine, svolgeva abusivamente l’attività di parcheggiatore davanti a un parco pubblico. In lui si è imbattuto uno sfortunato giovane automobilista che voleva posteggiare.




L’abusivo lo ha avvicinato: gli ha chiesto 5 euro ma il ragazzo non aveva intenzione di pagare e coccia è passato a parole pesanti: – questa è zona mia! qua comando io! se non mi dai soldi mi prendo la macchina.




È entrato persino con la testa nell’abitacolo per intimidire il ragazzo, o forse per cercare denaro. Il giovane a quel punto si è sentito costretto a dargli i 5 euro per evitare guai.




Subito dopo il 33enne è stato bloccato dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Castello di Cisterna, che subito dopo la denuncia del malcapitato lo hanno tratto in arresto per estorsione.




Il suo arresto è stato convalidato. Attenderà il processo sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma, tutti i giorni, presso i carabinieri di Pomigliano.