Parcheggiatori abusivi, una piaga: “Crescono la pagina su Facebook e le denunce”

"E’ giusto ricordare che nella stragrande maggioranza dei casi questi soggetti sono legati a doppio filo con i clan camorristici"

1232

“La piaga dei parcheggiatori abusivi nella nostra città va debellata al più presto.

Si moltiplicano le segnalazioni circa episodi di aggressioni da parte di questi personaggi ai danni degli automobilisti che si rifiutano di sottostare al ricatto e alla violenza.




Invito tutti coloro che vogliono contribuire a sconfiggere questo fenomeno a iscriversi e a segnalare alla pagina Facebook ‘Io odio i parcheggiatori abusivi’ la presenza di parcheggiatori nelle loro strade per dare. E’ giusto ricordare che nella stragrande maggioranza dei casi questi soggetti sono legati a doppio filo con i clan camorristici.

L’esempio di pochi giorni fa di quattro turisti che hanno fatto arrestare il parcheggiatore che li aveva minacciati danneggiandogli anche la macchina, deve diventare una prassi. Così come il mio pieno sostegno e ringraziamento vanno al cittadino picchiato a piazza Garibaldi che ha avuto il coraggio di denunciare l’accaduto postando su Fb la foto di come è stato ridotto dall’aggressore.




Solo facendo massa critica e collaborando tutti insieme riusciremo a sconfiggere questo male che attanaglia le nostre strade. Chiederò ancora una volta alle forze dell’ordine di avere particolare attenzione nella repressione di questo fenomeno che nella nostra città sta tornando prepotentemente alla ribalta”.

Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli con il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini e il conduttore della Radiazza su Radio Marte promotori della pagina Fb “Io odio i parcheggiatori abusivi”.