Torre Annunziata: nuova fiaccolata in memoria delle vittime del crollo

Alla testa del corteo don Ciro Cozzolino, uno dei primi a chiedere a chi sapesse qualcosa sui motivi che hanno portato alla tragedia, di farsi avanti e raccontare agli inquirenti la verità

1786

Nuova fiaccolata in memoria delle vittime del crollo di Torre Annunziata. Centinaia di persone si metteranno in marcia sabato 7 ottobre, ad esattamente tre mesi dalla mattina di quel maledetto 7 luglio, quando la palazzina della Rampa Nunziante si sbriciolò su ste stessa. Otto le vittime del crollo tra cui due bambini.




Per non dimenticare le otto vittime, per chiedere ancora una volta giustizia e per pregare tuti assieme stringendosi ancora una volta nel dolore, sabato 7 ottobre partirà la fiaccolata.

I cittadini si metteranno in marcia al grido di “Emerga la giustizia” alle ore 20 dalla chiesa Ss Trinità di via Gino Alfani, e termineranno la camminata dopo poche centinaia di metri nella cosiddetta curva della movida, a pochi passi dallo scheletro della palazzina venuta giù la mattina del 7 luglio.




Alla testa del corteo don Ciro Cozzolino, uno dei primi a chiedere a chi sapesse qualcosa sui motivi che hanno portato alla tragedia, di farsi avanti e raccontare agli inquirenti la verità. Al momento, infatti, sono 13 le persone indagate dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, accusate di omicidio plurimo e crollo colposo.

Share