Sub 30enne muore durante una battuta di pesca: tragedia in costiera sorrentina

La Centrale Operativa della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia è stata interessata dell’evento intorno alle ore 13.00 circa

3580

Sub 30enne muore durante una battuta di pesca: tragedia in costiera sorrentina.

Un uomo L. E. di 30 anni, originario di Sorrento, è stato ripescato morto questo pomeriggio nelle acque antistanti il comune di Massa Lubrense.

La Centrale Operativa della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia è stata
interessata dell’evento intorno alle ore 13.00 circa, allorquando il titolare di un noto
ristorante massese, ha segnalato il mancato rientro di un sub che, prima di immergersi
nelle acque di Massa Lubrense, aveva riposto i propri indumenti sul bagnasciuga.




Non vedendolo rientrare ha allertato i militari stabiesi agli ordini del Comandante
Guglielmo Cassone. Sul posto, è immediatamente intervenuta la motovedetta CP858 di Capri che, dopo una ricerca effettuata nello specchio acqueo interessato dalla segnalazione, ha rinvenuto il corpo del sub già deceduto.

Dopo aver proceduto al recupero della salma, la stessa è stata trasportata al porto di
Castellammare di Stabia e, successivamente, presso il locale obitorio in attesa di
ulteriori disposizioni da parte dell’Autorità Giudiziaria di Torre Annunziata, competente
sul caso.

Non risulta ancora chiara la dinamica dell’incidente; saranno le indagini svolte dal
personale della Capitaneria di porto stabiese, agli ordini del Comandante Guglielmo
Cassone, e di quella di Massa Lubrense diretta dal Maresciallo Spinelli Gennaro
a far luce sull’esatta dinamica dell’evento.