Erasmus plus: grande successo per la tre giorni alla scuola di Gragnano

Protagonisti di tre giornate bellissime sono stati tutti gli alunni con la loro curiosità ed il loro entusiasmo, il personale docente e non docente, lo staff del Dirigente, i genitori tutti

2886

Si è conclusa la prima mobilità del progetto Erasmus plus, We rethink our playgrounds as a learning environment, più semplicemente Europlay, che ha visto coinvolto il 2° Circolo Didattico di Gragnano con l’International School of Stuttgart e.V. (Germania), la Zespol Szkol Miejskich w Zlotoryi di Zlotoryja (Polonia) e la Botal Primary School di Ashington, (Regno Unito).

L’obiettivo principale del progetto è quello di trasformare spazi destinati al gioco in luoghi di apprendimento creativo nell’ottica di un coinvolgimento multidisciplinare e attraverso l’attivazione di diversi approcci metodologici finalizzati alla promozione di creatività, innovazione, cooperazione, inclusione.

Il progetto prevede la mobilità di docenti e alunni; ciascuna mobilità degli studenti sarà preceduta da un meeting dei coordinatori di ciascun Paese partecipante che servirà ad organizzare le fasi del lavoro.

E proprio il meeting dei coordinatori svolto nel 2° Circolo di Gragnano ha ufficialmente aperto il progetto europeo con un’esplosione di entusiasmo, di colori, di luce.

Come scrive la docente T. S., una bellissima esperienza umana e professionale che ha visto protagonista l’intera comunità scolastica del 2° Circolo Didattico di Gragnano. Nei tre plessi di Via Vittorio Veneto, Aurano e Via Lamma, si è vissuto un intenso fermento che ha liberato la creatività di ognuno di noi e ha stimolato la sensibilità all’incontro con insegnanti di altri Paesi d’Europa che, come noi, vivono la scuola in modo impegnato e coinvolgente. C’è in ogni insegnante il desiderio di dare un contributo alla crescita personale e umana dei propri alunni.




Quel desiderio dell’Europa unita che ha cominciato a mettere radici dentro molti di noi, quando ancora ragazzi ne sentivamo parlare sui banchi di scuola, alle Superiori, quando si parlava delle radici ideali di un’Europa che ci avrebbe visti uniti. Sembrava un sogno così lontano! Oggi è una realtà che possiamo toccare con mano. L’ERASMUS è l’esperienza concreta di generazioni di giovani che stanno realizzando il nostro sogno. E’ un progetto che merita forte credibilità per costruire insieme un’Europa forte, che pur nelle diversità culturali di ogni singola Nazione, sappia dare alle giovani generazioni il senso di appartenenza forte e flessibile, senza frontiere. Verso l’Europa per costruire un tempo migliore, un nuovo orizzonte di senso e di pace. Viva l’EUROPA!

Protagonisti di tre giornate bellissime sono stati tutti gli alunni con la loro curiosità ed il loro entusiasmo, il personale docente e non docente, lo staff del Dirigente, i genitori tutti, guidati dal presidente del Consiglio di Circolo, Giovanna De Simone, e dai componenti Luigi De Simone, Elena Guida e Milena di Napoli, l’Amministrazione Comunale del Comune di Gragnano, le Associazioni tutte del territorio. Insieme al Dirigente Scolastico, prof.ssa Angela Renis, e allo staff composto dalle docenti M. Rapacciuolo, C. Graziuso, R. Somma, A.C. Somma e A. Vitale, i partners europei hanno vissuto eine unvergessliches Erlebnis mit guten Freunden, bestes Pasta und einem tollen Gastgeber.