Shock a Lettere: 50enne freddato nella sua auto. Indagano i carabinieri

Si torna a sparare sui Monti Lattari: nuova vittima a Lettere

7976

lettereEra fermo nella sua auto quando i sicari lo hanno raggiunto e ucciso. Ciro Orazzo, 50enne di Lettere, è morto questa sera pochi minuti dopo l’agguato che i suoi killer gli avevano preparato: a nulla sono servite le cure mediche. Sul posto sono giunti immediatamente i carabinieri della compagnia di Lettere che stanno ora indagando sul caso con l’aiuto del Nucleo Operativo di Castellammare di Stabia.




C’è ancora molta confusione intorno alla morte del 50enne. Non è stata ancora ricostruita l’esatta dinamica e i carabinieri non si sbilanciano sulle possibili cause della morte. L’agguato è stato portato a termine nella frazione di Fuscoli, sui Monti Lattari. Lì, Ciro Orazzo ha perso la vita dopo essere stato per qualche secondo il bersaglio dei suoi killer. La pista più accreditata, visto anche il modus operandi, resta quella camorristica.




L’uomo era già noto alle forze dell’ordine per alcuni reati relativi allo spaccio di droga. Si trattava di uno dei coltivatori di marijuana più importanti dei Monti Lattari ed era stato fermato in diverse occasioni a Casola di Napoli. Alcuni anni fa riuscì anche a sfuggire ad un agguato, salvandosi incredibilmente: fu colpito con diversi colpi di fucile mentre era sul balcone di casa.

Sangue e violenza sui Monti Lattari: la sicurezza è lontana

Sono pronti ad esplodere i Monti Lattari. Da diversi mesi alcuni episodi di violenza si sono ripetuti nelle cittadine del comprensorio stabiese (Lettere, Pimonte, Gragnano, Agerola). L’episodio più grave resta sempre la morte di Antonio Fontana nel mese di luglio ma anche l’omicidio di oggi fa riflettere le forze dell’ordine. In mezzo bisogna ricordare anche il raid di domenica mattina a Pimonte.




E’ come se si fosse rotto l’equilibrio sui Monti Lattari. Gli ultimi episodi di sangue rendono il territorio poco sicuro e i clan sempre più forti e autoritari. Saranno le forze dell’ordine a ricostruire il movente per la morte di Ciro Orazzo, il 40enne di Lettere. Intanto, però, la paura è tanta.

Share