Licola: cannabis in giardino. In casa piante in essiccazione, marijuana e un fucile pronto a sparare

Nell’essiccatoio è stato, infatti, rinvenuto un fucile calibro 12, carico, pronto per sparare, privo di matricola e nascosto insieme a 37 cartucce

0
367

Perquisizione nella casa di due giovani napoletani in via Delle Colmate e controlli anche alle pertinenze. I militari dell’Arma scoprono nel giardino e sequestrato, estirpandole, tre piante di cannabis indica del peso complessivo di circa 10 kg. “A guardia” del posto un cane corso.

In una stanza della casa era stato ricavato un essiccatoio e sono state rinvenute sei piante, dal peso complessivo di 5 chili, in essiccazione. Nella casa anche materiale per la coltivazione ed il confezionamento.

I carabinieri della stazione di Licola hanno tratto così in arresto Alberto Pisacani, 36enne, napoletano di via Vaccaro, già noto alle forze dell’ordine e Giusi Sorrentino, 22 anni, napoletana, incensurata, entrambi sono ritenuti responsabili di coltivazione di cannabis indica, detenzione di stupefacente a fini di spaccio e di detenzione illegale di arma da fuoco.




Nell’essiccatoio è stato, infatti, rinvenuto un fucile calibro 12, carico, pronto per sparare, privo di matricola e nascosto insieme a 37 cartucce, banconote di vario taglio per 600 euro e svariati oggetti preziosi.

Dopo le formalità i due arrestati sono stati tradotti nelle case circondariali di Poggioreale e Pozzuoli.