Al via il tour nazionale de L’isola di Macondo

Previste numerose presentazioni che porteranno in giro per l’Italia il romanzo ambientato alle isole Egadi dell'autore gragnanese Carmine Iovine

727

L’Isola di Macondo di Carmine Iovine è un libro che descrive l’arcipelago delle Egadi da una prospettiva diversa rispetto a quella tradizionale che mediaticamente esalta queste isole per il turismo, il mare e per le storiche tonnare. Iovine, dopo il libro “Asharam dove Gandhi ha sconfitto la camorra”, in questa seconda opera racconta infatti l’impegno silenzioso ma perseverante della comunità egadina nella difesa del territorio contro gli attacchi della speculazione edilizia e di un turismo spesso preda di affaristi ed organizzazioni criminali. Come scrive Giacomo Pilati, giornalista e scrittore siciliano ed autore della prefazione del libro, L’Isola di Macondo è: “una quieta passeggiata fra le vicende di una comunità che, all’improvviso, diventa il mondo. Le ambiguità, i sotterfugi, le complicità, ma anche la certezza che le cose migliori stanno qui, sopra e sotto il mare, fra il laborioso divenire dei giorni nuovi e la gioia del vissuto quotidiano. Quieto è il paesaggio, pur se tormentato da antiche aggressioni che ne hanno stravolto in parte il bel viso. Azzurro e cristallino è il mare, nonostante le minacce, mai del tutto risolte, di inconcepibili inquinamenti. Resiste la bellezza delle coste agli attacchi del cemento; almeno a quelli più violenti, paralizzando le cattive intenzioni di chi fugge dalle regole per inventarsi inedite misure di utilizzo delle risorse. Si ha l’impressione che in fondo nulla sia ancora perduto, se la meraviglia non ha cessato di sedurre gli occhi innocenti dei buoni fino a farne una lotta civile per il diritto di esistere”.

Macondo è il nome del villaggio di cent’anni di solitudine, del premio nobel Gabriel García Márquez ed era il nome del centro sociale fondato da Mauro Rostagno alla fine negli anni 70 in una fabbrica dismessa a Milano ma, dal 2014, è anche il nome di un progetto nato proprio a Favignana, dove in una villetta sequestrata ad un soggetto imputato per reati di stampo mafioso è stata fondata “Casa Macondo”.

Il testo, romanzando la narrazione, liberamente ispirata alla realtà, racconta queste storie vissute da personaggi di pura invenzione ma con numerosi richiami a personalità realmente esistite come lo stesso Rostagno, l’editore Salvatore Coppola detto Licchia, Danilo Dolci, Giangiacomo Ciaccio Montalto.

Iovine, classe 1987, nativo a Castellammare di Stabia e residente a Gragnano dove è impegnato da anni per la tutela del territorio e la sensibilizzazione ambientale, frequenta da sette anni le Egadi e partecipa come responsabile ai numerosi campi di impegno e formazioni organizzati a Favignana dalle associazioni Libera e Legambiente.

“Con un tono sempre in bilico fra l’inchiesta e la narrazione, Iovine ha penna e colori per dipingere un quadro dolce e amaro della realtà. Un affresco che in certi istanti vira improvviso e la scoperta di eventi legati alla cronaca trasforma la linea sottile del colore nella memoria inesorabile dei fatti. Emerge un senso civico e pulito di appartenenza, che non è però un’aspirazione, ma un programma preciso di intenti, una cortina di ferro fra chi ha davvero a cuore le sorti dell’isola e chi no. Un paradiso da vivere ora e per sempre. Un sogno a portata di mano, perché tantissimi sono i favignanesi che lo vogliono. Mai citazione poteva calzare meglio di ‘Macondo’. Quella di Marquez e quella di Rostagno. Ma anche quella di Favignana. Comunità unite dall’amore di persone lontane e diverse, che si ritrovano per accendere un sentimento nuovo che somiglia molto alla creazione” conclude Giacomo Pilati.

Dopo le presentazioni di Favignana, Marsala, Palermo, Lettere, Gragnano e Castellammare di Stabia il libro si appresta ad essere presentato in giro per l’Italia dal 12 ottobre all’8 novembre, con tappe a Trani, Terni, Assisi, Jesi, Ancona, Valdarno, Carrara, Bergamo, Torino, Tortona, Trento, Cavalese, Venezia, Mogliano Veneto, Gorizia, Bologna, Pisa e Milano dove sarà presentato il 2 novembre.