Castellammare, nuovo terribile schianto a Pozzano: perde la vita cuoco stabiese

Potrebbero esserci delle serie conseguenze per il proprietario del Suv che potrebbe essere iscritto nel registro degli indagati come prevede la nuova normativa

2005

castellammareUn impatto devastante che gli ha causato la morte. Stava percorrendo tranquillamente la SS sorrentina con il suo scooter quando Vincenzo Amabile, di 50 anni, è stato colpito in pieno da un Suv che si stava immettendo sulla carreggiata. Probabilmente la manovra non segnalata, o l’alta velocità, hanno reso inevitabile l’impatto tra i due. Ad avere la peggio è stato il cuoco di Castellammare che è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso di Castellammare.

Per lui ferite al torace con interessamento del cuore: è stato necessario il trasferimento a Napoli dove, purtroppo, i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Il cuoco di 50 anni di Castellammare, ma che lavorava a Sorrento, lascia una moglie e tre figli (di 9, 14 e 19 anni). Una tragedia che ha colpito due Comuni, quello stabiese e quello di Vico Equense dove vive la famiglia Amabile.

Le indagini

Le forze dell’ordine sono ora a lavoro per determinare le cause della morte del 50enne. Sarà fondamentale ricostruire l’esatta dinamica del sinistro. Potrebbero esserci delle serie conseguenze per il proprietario del Suv che potrebbe essere iscritto nel registro degli indagati come prevede la nuova normativa. Il tutto, però, è ancora in fase embrionale e solamente dopo l’autopsia dell’uomo, potranno partire le indagini.

Ancora sangue, però, sulla SS sorrentina. Sono diversi gli incidenti che si sono ripetuti in questi mesi sulla strada che collega Castellammare con Sorrento. A causa della mancata presenza di dissuasori di velocità, i limiti imposti dalla legge non vengono rispettati e spesso si registrano tamponamenti o, come in questo caso, incidenti mortali. I Comuni di Castellammare e Vico Equense, in sinergia con l’Anas, dovranno prendere delle dovute contromisure per eliminare il pericolo dalla Statale percorsa ogni giorno da migliaia di pendolari e turisti. Intanto Castellammare piange la morte di un concittadino apprezzato e stimato nel suo ambiente lavorativo e non. La data per i funerali non è stata ancora resa nota.