D’Aniello Cycling Wear: grande festa di fine stagione all’insegna del DiVin Castagne

0
345

Un weekend da incorniciare con il ciclismo a 360 gradi a Sant’Antonio Abate e sulle strade della Costiera Sorrentina ed Amalfitana con la D’Aniello Cycling Wear in prima linea nell’organizzazione della Randonnèe Divin Castagne per una vera grande festa delle due ruote per tutti i gusti legandosi alle premiazioni del Rando Tour Campano e del Trofeo dello Scalatore sotto l’egida dell’US Acli Campania.

Due circuiti che hanno fotografato un movimento ciclistico sempre più in salute e che lascia presagire per il 2018 ulteriori successi e conferme, dando spazio alla sfilata dei protagonisti dell’anno solare 2017 con la vestizione delle maglie griffate D’Aniello Cycling Wear.

Una gran bella vetrina anche per i giovanissimi, gli esordienti e gli allievi ripercorrendo i momenti più salienti della stagione che ha visto la D’Aniello Cycling Wear sempre presente nei primi dieci e nelle gare di gran livello a carattere nazionale come preludio alla continuità del progetto giovanile per i prossimi tre anni. A dare ancora più valore alla missione del sodalizio presieduto da Sabatino D’Aniello anche la nascita di una scuola di ciclismo sul territorio con l’individuazione di un terreno di 6000 metri quadri dove realizzare la futura scuola con il supporto del preparatore atletico Umberto Perna.

Ospiti d’onore la vice campionessa del mondo a cronometro juniores Alessia Vigilia, la neoprofessionista Lisa Morzenti (Astana Women Team), il dilettante under 23 Pasquale Abenante (dal 2018 in forza alla Zalf Euromobil Desirée Fior) ed anche i ragazzi dell’AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team che hanno avuto il piacere di pedalare insieme ai tanti ciclisti e a condividere una sana pedalata tra le bellezze della costiera amalfitana.

In contemporanea si è svolta la rassegna enogastronomica con il DiVin Castagne Festival 2017, kermesse che ha messo al centro i giovani, l’arte, gli antichi sapori e la buona tavola con la degustazione di vino e castagne, simboli della sana cucina tradizionale.

L’evento Divin Castagne ha reso ancora più originale l’abbinamento con la Randonnèe che ha visto la partecipazione di circa 200 ciclisti amanti delle pedalate senza fretta e la scelta del percorso tradizionale di 92 chilometri oppure quella di 75 chilometri con traguardo ad Agerola per chi ha voluto esibirsi con bici ed abbigliamento d’epoca (ante 1987).

Grande soddisfazione è stata espressa dal team manager Paolo D’Aniello che ha voluto ringraziare tutti i presenti e i tanti addetti ai lavori per aver risposto in maniera positiva alla due giorni che ha creato ancora fermento al movimento ciclistico di Sant’Antonio Abate e dintorni, regalando uno spettacolo straordinario sia dal punto di vista sportivo che promozionale.