Vincente il ritorno al Menti delle vespe: battuto il Rende per 1-0

Decide il gol di Paponi nel primo tempo. La squadra di Caserta sale a 15 punti in classifica in piena zona playoff

685

juve stabiaLa Juve Stabia torna a casa, finalmente. L’esilio forzato al Pinto di Caserta è terminato: le vespe potranno tornare a giocare sul proprio campo, il glorioso Romeo Menti di Castellammare. I lavori al manto erboso, di pregevole fattura, si sono conclusi durante la scorsa settimana tanto che i ragazzi di mister Caserta hanno potuto svolgere anche due allenamenti sul nuovo terreno di gioco stabiese.

Prima della gara, il sindaco Pannullo ha intitolato la tribuna Monte Faito all’indimenticato presidente Roberto Fiore, scomparso alcuni mesi fa. Presente l’amministrazione comunale e la dirigenza stabiese per questo prestigioso riconoscimento. La società, inoltre, come ogni anno, ha consegnato la maglia n.12 alla Curva Sud stabiese, dodicesimo uomo in campo. Nella sfida valevole per l’11° giornata di campionato di Serie C, la Juve Stabia incontra il Rende, che in classifica conta ben 14 punti.

LA CRONACA

Un minuto di silenzio prima del fischio d’inizio e lettura di un passo del diario di Anna Frank dopo gli ultimi episodi di antisemitismo come disposto dalla FIGC.
1’ – La Juve Stabia attacca nella metà campo antistante la Curva Sud.
4’ – Squadre in fase di studio. Partita bloccata a centrocampo.
7’ – Episodio dubbio in aerea del Rende: Mastalli va via in dribbling e cade dopo un contatto con Sanzone. L’arbitro tentenna e poi decide di fischiare: simulazione del 24 gialloblu che viene anche ammonito. Si scalda il pubblico stabiese.
12’ – Gran cross di Crialese per la testa di Paponi che spreca. Para senza problemi Forte.
18’ – Tiro di Crialese da fuori aerea, Paponi si inserisce sulla traiettoria toccando la sfera e costringendo all’intervento Forte. Palla in Corner.
19’ – Calcio d’angolo per le vespe, Viola prova a raccogliere la respinta della difesa del Rende ma spara alto.
25’ – Berardi ruba palla a centrocampo, palla in velocità per Simeri che serve subito Paponi. Quest’ultimo lancia subito di prima Canotto che entra in aerea e prova a crossare ma Forte ci mette una pezza. Solo Juve Stabia in questa frazione di gara.
30’ – Punizione al limite per la Juve Stabia ma Crialese calibra male.
38’ – Bellissima azione delle vespe con Nava che smarca in area Viola che di prima serve Mastalli. Tiro fortissimo del centrocampista stabiese che lambisce il palo alla destra di Forte.
40’ – Ammonito Laaribi (Rende) per fallo su Canotto.
41’ – GOOOOOL. Juve Stabia in vantaggio: percussione sull’out di sinistra di Canotto che serve in area Paponi che non sbaglia. 1-0 per le vespe. Esplode il Menti.
45’ – Timida reazione del Rende con un cross insidioso di Pambianchi ma Branduani blocca.
46’ – Dopo un minuto di recupero, il signor Marini manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

1’ – Il Rende sostituisce il n.4 Boscaglia con il n.7 Gigliotti.
4’ – Il neoentrato Gigliotti crossa dalla destra e colpisce in pieno Crialese invocando un calcio di rigore. Marini lascia correre.
11’ – Cross di Gigliotti e colpo di testa di Actis: para Branduani ma non blocca concedendo un corner.
15’ – Esce Berardi nelle fila della Juve Stabia ed entra Lisi.
19’ – Progressione di Viteritti sulla fascia e cross al limite dell’aerea dove Gigliotti prova a battere a rete. Si distende Branduani bloccando la sfera.
21’ – Laaribi stende Canotto, punizione da posizione invitante per le vespe.
23’ – Doppio cambio per le vespe: esce Canotto tra gli applausi per Strefezza e Viola per Matute.
24’ – Si batte finalmente la punizione: gran tiro di Simeri che sorvola l’incrocio dei pali.
27’ – Cross di Lisi dalla destra con Paponi che prova ad impattare a volo: blocca senza problemi Forte.
29’ – Ammonito Morero per un fallo su Actis.
30’ – A causa dello scontro precedente, Morero è costretto ad uscire. Al suo posto Allievi. Contemporaneamente esce anche Paponi per Calò.
31’ – Grande schema su punizione del Rende con Laaribi che smarca in area Actis che sbaglia da posizione invitante.
35’ – Angolo di Mastalli che serve in area Bachini che non inquadra lo specchio della porta.
35’ – Nuove sostituzioni per il Rende: esce Rossini per Otranto e Laaribi per Modic.
45’ – Il signor Marini concede 6’ di recupero tra lo stupore generale.
46’ – Mastalli ruba palla a Modic e lancia Strefezza che prova la conclusione. Respinge la difesa del Rende.
48’ – Gran conclusione di Mastalli dal limite dell’aerea: palla di poco alta. Il pubblico spinge i gialloblu verso la prima vittoria al Romeo Menti.
49’ – Doppio giallo per Mastalli che blocca l’azione del Rende con un fallo di mano. Vespe in 10 negli ultimi istanti di gara.
50’ – Sale anche il portiere Forte per cercare il gol del pari. Il Rende perde palla e Simeri prova il gran gol da centrocampo a porta vuota. Lisi si lancia sul pallone insaccando ma è in offside. Goal annullato.
51’ – L’arbitro fischia la fine della gara: le vespe battono il Rende per 1-0.

TABELLINO

Juve Stabia (4-4-2): Branduani, Morero (30’ st, Allievi), Nava, Crialese, Bachini, Mastalli, Viola (23’ st, Matute), Canotto (23’ st, Strefezza), Berardi (15’ st, Lisi), Paponi (30’ st, Calò), Simeri.
Rende (4-4-2): Forte, Viteritti, Pambianchi, Boscaglia (1’ st, Gigliotti), Sanzone, Marchio, Actis, Rossini (35’ st, Otranto), Blaze, Vivacqua, Laaribi (35’ st, Modic).
Arbitro: Marini di Trieste coadiuvato da Poma di Trapani e Cortese di Palermo.
Reti: Paponi al 41’ (JS)
Ammoniti: Mastalli (JS) al 7’ (pt) e al 50’ (st), Morero al 29’ (st); Laaribi (R) al 40’(pt).
Espulsioni: Mastalli (JS).
Spettatori: 884 (504 paganti, 304 abbonati) per un incasso di 9.259,00 euro.

Share